Roma, sgominata banda specializzata in furti d’appartamento. 11 gli arresti

0

(Meridiananotizie) Roma,  27 luglio 2011, Lavorava come collaboratrice domestica riuscendo così a fornire indicazioni precise circa il tipo di serratura, le abitudini e i periodi di vacanza dei proprietari delle case dove prestava servizio, in modo che i suoi amici potessero “visitare” indisturbati l’appartamento, ripulendolo di denaro ed oggetti preziosi. Una vera e propria banda, in grado di aprire qualsiasi tipo di cassaforte o porta blindata, è stata smantellata dagli agenti del Commissariato Trevi Campo Marzio, guidati dal dr. Lorenzo Suraci, con il supporto del Servizio Polizia Scientifica e con il coordinamento della Procura della Repubblica di Roma, che questa mattina hanno eseguito 11 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 11 persone, tutti pluripregiudicati, per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione. Specializzati nella clonazione delle chiavi, il sodalizio criminale aveva messo in piedi una struttura organizzata nei minimi particolari. Il servizio di Cristina Pantaleoni

A capo dell’organizzazione c’era M.R., un romano di 46 anni. Fulcro della banda, una colf rumena di 29 anni che si occupava di fare le fotografie degli appartamenti e di prendere i calchi delle chiavi da duplicare. Tra i colpi messi a segno anche quello presso l’abitazione del Ministro Rotondi. In alcuni casi la banda è riuscita a staccare il filo di collegamento del telefono con l’allarme, riuscendo così a disattivarlo, ed a entrare nella casa con delle chiavi contraffatte, impossessandosi di orologi e oggetti preziosi per un valore di circa alcune decine di migliaia di euro. Questa mattina gli agenti hanno bloccato gli 11 componenti del gruppo, che nel frattempo aveva trovato un altro specialista nella riproduzione delle chiavi, ed erano già pronti a mettere a segno diversi colpi in vista delle vacanze estive. In tutto sono 15 gli appartamenti in uso agli arrestati e sottoposti a perquisizione. Numeroso il materiale sequestrato: chiavi, arnesi da scasso, telecomandi per apertura di cancelli, fogli manoscritti con numeri di combinazione e numerose chiavi grezze..

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.