Roma, rogo stazione Tiburtina: i pompieri tengono sotto controllo la struttura

0

(Meridiananotizie) Roma, 25 luglio 2011, Non è escluso il pericolo di crollo alla stazione Tiburtina, che resta inagibile dopo il rogo che si è sviluppato ieri. In particolare, i pompieri stanno provvedendo a tenere sotto controllo la struttura verificando le condizioni di sicurezza per l’utilizzo della stazione, al momento chiusa. Le squadre dei vigili del fuoco non sono potute entrare all’interno della struttura. Il servizio di Leonardo Cerquiglini

Sono ancora in corso verifiche dei vigili del fuoco alla stazione Tiburtina, che resta inagibile dopo il rogo che si è sviluppato ieri. In particolare, i pompieri stanno provvedendo a tenere sotto controllo la struttura verificando le condizioni di sicurezza per l’utilizzo della stazione, al momento chiusa. Le squadre dei vigili del fuoco non sono potute entrare all’interno della struttura, in quanto non è ancora escluso il pericolo di crollo. Oggi, come previsto, a Roma il servizio della linea ‘B’, alle 5.30 ha ripreso regolare su tutta la linea. Rimane chiusa la fermata Tiburtina Fs ma possono essere utilizzate le fermate Bologna e Quintiliani. Lo comunica in una nota l’Agenzia per la mobilità, precisando che con l’inizio del servizio di oggi inoltre le linee tramviarie 2 e 19 vengono ripristinate. Il servizio ferroviario gestito dal gruppo Fs sarà rimodulato. Nessun treno fermerà a Tiburtina; i treni della Fr1 Orte-Fiumicino avranno una frequenza dimezzata, di 30 minuti mentre i treni della Fr2, nelle ore di punta, arriveranno e partiranno da Termini mentre nelle ore di minor flusso di passeggeri potranno attestare le corse alla stazione Togliatti da dove sarà attiva la linea di bus 451 potenziata per le stazioni metro di Ponte Mammolo e Subaugusta. Le autolinee Cotral delle direttrici Nomentana, Salaria e autostrada A1 arriveranno e partiranno dalla stazione Rebibbia.Per ridurre ulteriormente i disagi, la linea 409 (Arco di Travertino MA-stazione Tiburtina) è stata prolungata a piazza Bologna ed effettua fermata in viale delle Provincie angolo piazza Bologna. Per i treni in arrivo a Bologna e provenienti da Roma e dalle città a Sud della Capitale si registrano ancora ritardi compresi tra i 30 e i 60 minuti. I ritardi sono più contenuti rispetto a ieri, quando anche a Bologna i passeggeri sono rimasti bloccati da lunghe attese. Qualcuno ha scelto poi soluzioni alternative come l’autobus o l’utilizzo di auto private per raggiungere le proprie destinazioni di rientro dal week-end. Al momento, gli altri treni che viaggiano sui binari dell’Emilia Romagna risultano regolari. “Situazione difficile ma sotto controllo”, ha detto l’assessore regionale alle Politiche per la Mobilità e il Trasporto Pubblico Locale della Regione Lazio, Francesco Lollobrigida, descrivendo la situazione del trasporto regionale all’indomani dell’incendio. ”Sia Cotral che Trenitalia – continua l’assessore – confermano che la programmazione straordinaria prevista dalla Regione Lazio sta permettendo una circolazione soddisfacente”. ”Continuiamo a lavorare – conclude Lollobrigida – per migliorare ulteriormente i servizi anche in questa situazione d’emergenza, auspicando si possa tornare alla normalità nel più breve tempo possibile”. Il servizio di Leonardo Cerquiglini

.

Share.

Comments are closed.