Roma, al Bioparco presentato un libro su 101 storie di cani mai raccontate

0

(Meridiananotizie) Roma, 14 novembre 2011 – Un viaggio entusiasmante per conoscere il profondo legame che unisce da sempre il cane all’uomo e per scoprire aneddoti, leggende e vicende che riguardano il nostro migliore amico. Tutto questo lo troviamo nel libro ‘101 storie di cani che non ti hanno mai raccontato’ di Monica Cirinna’ e Lilli Garrone, pubblicato dalla Newton Compton e presentato alla Libreria del Bioparco in una giornata assolata e affollatissima. La storia ricca di racconti che lo vedono protagonista, a cominciare dai bassorilievi babilonesi e dai geroglifici che lo immortalano tra le divinità egizie. A fare gli onori di casa il presidente del Bioparco, Paolo Giuntarelli, che da buon conoscitore non soltanto di animali esotici, nel corso della presentazione, ha posto alcune domande alle autrici. Questo libro vi fa conoscere cani famosi e cani randagi; cani coraggiosi e cani salvatori. Ce lo spiega Lilli Garrone, una delle due autrici. Il cane ha un rapporto con l’uomo di assoluta abnegazione, dipendenza e fedeltà; termini che non sono minimamente riferibili alla relazione uomo-gatto. Nel libro si trovano tante storie, ma soprattutto un’approfondita analisi della bellissima frase di Schopenhauer: «Chi non ha mai avuto un cane non sa cosa vuol dire essere amati davvero». Il legame del cane con l’uomo è talmente profondo che i nostri antenati pensavano che il cane fosse comparso per sopperire alla fragilità del genere umano. Anzi, come ha scritto Ferdinand Mery: «In principio Dio creò l’uomo ma, vedendolo debole, gli diede un cane». E come afferma l’etologo Konrad Lorenz: «la sua fedeltà è un dono prezioso che impone obblighi morali non meno impegnativi dell’amicizia con un essere umano». Il servizio di Domenico Lista

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.