Roma, accordo “Saldi trasparenti” tra CNA e Federconsumatori per combattere crisi

0

(Meridiananotizie) Roma, 4 gennaio 2012 – A poche ore dallo scoccare dei saldi nella Capitale è stato firmato il protocollo d’intesa ‘Saldi trasparenti’ tra Federstrade Cna di Roma e Federconsumatori Lazio. L’accordo richiama al rispetto delle regole d’oro in periodo di promozioni di fine stagione, ma non solo: siglando l’intesa, infatti, gli oltre tremila esercenti che da domani esporranno in vetrina il “bollino di qualità” si impegnano a cambiare in ogni caso la merce durante tutto il periodo dei saldi. Una facoltà in più, dato che la legge prevede oggi il cambio solo in presenza di difetto o non conformità. A firmare l’intesa, nel corso della conferenza stampa, la presidente di Federstrade Cna di Roma, Mina Giannandrea e Simonetta Cervellini, presidente di Federconsumatori Lazio. A presenziare all’accordo anche Lorenzo Tagliavanti, direttore Cna di Roma, Erino Colombi, presidente Cna di Roma, l’assessore capitolino alla Attività produttive, Davide Bordoni, e Rosario Trefiletti, presidente nazionale Federconsumatori. Diversi quindi i punti dell’intesa tra cui: il commerciante non potrà rifiutare il pagamento della merce con carte di credito; durante il periodo dei saldi i commercianti si impegnano a sostituire i capi acquistati e al diritto del cliente a provarli, oltre a garantire la trasparenza dei prezzi. Inoltre, gli operatori commerciali aderenti hanno il diritto di esporre nelle proprie vetrine e all’interno pubblicità comparativa e materiale informativo. A vigilare sarà poi un Osservatorio composto omogeneamente da rappresentanti delle due associazioni. “Un passo importante e nuovo” per il presidente Cna di Roma, Erino Colombi. Per l’assessore capitolino alle Attività produttive, Davide Bordoni, l’accordo è “un’intesa interessante in questa fase estremamente delicata sotto il profilo dei consumi e non solo”. Secondo le prime indagini dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, emerge che, seppure il numero delle famiglie intenzionate a comprare a saldo rimane pressoché invariato rispetto allo scorso anno la spesa sarà decisamente più bassa. Per stimolare le vendite “ci aspettiamo per lo meno un comportamento esemplare da parte dei commercianti, che dovranno mettere in campo saldi chiari, trasparenti, corretti e soprattutto realmente interessanti e vantaggiosi per i cittadini” ha dichiarato Rosario Trefiletti, Presidente nazionale Federconsumatori. Il servizio di Mariacristina Massaro

Share.

Comments are closed.