Roma, archologia: carabinieri recuperano vasi, monete e armi per 1 mln di euro VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 27 gennaio 2012 – Monete antiche, armi storiche, antiche e moderne: oltre 200 reperti archeologici sono stati rinvenuti e sequestrati dai Carabinieri del Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale di Roma. I risultati dell’operazione sono stati, poi presentati all’interno della conferenza stampa tenutasi presso sala Sandro Sciotti della caserma La Marmora.

Reperti di grande valore, che, se immessi nel mercato clandestino, avrebbero fruttato una somma superione al milione di euro. Un’operazione iniziata nel mese di dicembre ed innescata da attività informative svolte a Tivoli e nel suo circondazio. Ad essere rinvenuti: un cratere ed un oinochoe a figure rosse del IV secolo a. C., 200 monete romane di epoca imperiale, 10 volumi antichi e 18 armi, antiche e moderne. A dirlo Giampiero Romano, comandante Sezione Antiquariato Carabinieri.

Individuati anche: un pensionato 70enne che possedeva 5 armi comuni da sparo, di cui 3 funzionanti e 300 cartucce, oltre a reperti di natura archeologica e diversi beni librari di provenienza illecita. E un uomo che collezionava armi storiche non funzionanti oltre che beni archeologici. Questi sono reperti di grande valore, provenienti in parte da Egnazia, in Puglia, una zona particolarmente saccheggiata.

E risalenti al quarto e terzo secolo a.C. E una parte proveniente da zone etrusche collocate tra il nord del Lazio e il sud della Toscana. Ha spiegato Marina Sapelli Ragni, soprintendente Beni Archeologici del Lazio.

Il servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews su Cronaca

Roma, Nave Costa Concordia: da compagnia 11mila euro di rimborso a passeggero VIDEO

Roma, inchiesta delle Iene su dipendenti furbetti: Alemanno, istituiremo commissione inchiesta VIDEO

Roma, inchiesta Iene su dipendenti furbetti: Alemanno, filmato lede dipendenti, chi ha truffato pagherà VIDEO

Share.

Comments are closed.