Roma, contraffazioni su agroalimentare: Coldiretti, Business da 12,5 mld

0

(Meridiananotizie) Roma, 19 gennaio 2012 – Un volume d’affari pari a 12,5 miliardi di euro, il 5,6 per cento dell’intero business criminale. È quanto emerge dai dati Coldiretti/Eurispes contenuti nella prima relazione sulla contraffazione e pirateria nell’agroalimentare elaborata dalla Commissione Parlamentare al quale hanno partecipato, tra gli altri il Procuratore Antimafia Pietro Grasso e il Presidente della Coldiretti Sergio Marini e il  presidente Coldiretti Lazio Massimo Gargano. Le imprese agricole e i consumatori subiscono l’impatto devastante delle strozzature di filiera su cui si insinua un sistema di distribuzione e trasporto gonfiato e alterato troppo spesso da insopportabili fenomeni di criminalità che danneggiano tutti gli operatori. L’effetto è un crollo dei prezzi pagati agli imprenditori agricoli e un ricarico anomalo dei prezzi al consumo che raggiungono livelli tali da determinare una contenimento degli acquisti. Le agromafie investono i loro ricchi proventi in larga parte in attività agricole, nel settore della trasformazione alimentare, commerciale e nella grande distribuzione con il reinvestimento dei proventi illeciti che ha come corollario il condizionamento della libera iniziativa economica e la concorrenza sleale, come ha sottolineato il Procuratore Grasso. Inoltre, la contraffazione dei prodotti è una delle emergenze per il mercato alimentare non solo dal punto di vista economico, ma anche per i rischi che possono derivare alla salute dei consumatori. Per il Presidente Gargano solo attraverso una corretta informazione ed educazione del consumatore sarà possibile smascherare coloro che spacciano per prodotti originali prodotti contraffatti. Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews di cronaca

Roma, stazione Termini e metro: prosegue l’alto impatto uomini questura

Isola del Giglio, nave Costa Concordia: speleosub in azione, si procede a tentoni

Roma, incidente la scorsa notte sul Gra: 5 ventenni hanno perso la vita

Share.

Comments are closed.