Roma, disabilità: grido d’allarme di 54 case famiglia a rischio chiusura

0

(Meridiananotizie) Roma, 24 novembre 2011 – Confcooperative Lazio, Legacoosociali Lazio e AGCI Lazio: queste le associazioni che hanno sollecitato i Consiglieri Capitolini a prendersi l’impegno di aumentare le rette fino alla cifra necessaria alla sopravvivenza di tutte le case famiglia di Roma e che hanno presenziato alla conferenza stampa tenutasi presso il Centro Congressi Gli Archi a Largo S.Lucia Filippini. 54 sono le Case a rischio chiusura, 13milioni di euro l’anno i soldi stanziati dal Comune di Roma e che non raggiungono nemmeno la metà di quello che serve per la loro sopravvivenza: queste le parole di Luigi Vittorio Berliri, Direttore di Casa Al Plurale, l’associazione che rappresenta le organizzazioni che operano nel Lazio a sostegno delle persone disabili. Un grido d’allarme quello fatto da Ciro de Geronimo, di Confcooperative Lazio e Pino Bongiorno di Legacoosociali Lazio, in vista della prossima approvazione del bilancio del Comune. A dare appoggio alla conferenza anche diversi Consiglieri Comunali tra cui Paolo Voltaggio. Il servizio di Teresa Ciliberto

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.