Roma, liberalizzazioni: tassisti protestano davanti Palazzo Chigi, sarà guerra

0
(Meridiananotizie) Roma, 17 gennaio 2012 – «Vi faremo la guerra». Questa la frase che ha accompagnato il presidio dei tassisti davanti a Palazzo Chigi. I manifestanti, diverse centinaia, sono tornati davanti a Piazza Colonna con striscioni, fumogeni e megafoni. ‘Se tu liberalizzi, noi andiamo a rubare si legge in uno dei cartelli sorretti dai lavoratori in protesta, per la gran parte napoletani. il mio taxi non si tocca  è invece lo slogan impresso su un cartellone esposto da alcuni manifestanti. Sono molti i tassisti che dicono no alle liberalizzazioni. «È inammissibile che mentre sta per svolgersi l’incontro fra il Governo e i rappresentanti sindacali dei tassisti nascano manifestazioni spontanee non autorizzate di alcuni lavoratori del settore. Chiedo alla questura di intervenire». Lo afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «Si tratta quasi esclusivamente di operatori provenienti da fuori Roma che stanno bloccando la città e minacciando i colleghi romani. Chiedo alla Questura di intervenire con la massima fermezza per difendere i tassisti romani e per evitare che persone estranee alla nostra città creino difficoltà per la mobilità nella Capitale. Invito tutti i lavoratori ad aderire all’assemblea autorizzata di domani e a non contribuire ad alimentare manifestazioni non autorizzate», afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. C’è bisogno di un maggiore servizio per la mobilità dei cittadini, queste le parole della presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. il servizio di Leonardo Cerquiglini
Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.