Roma, minori: 2 su 3 scommettono online più degli adulti. Ps e Google nelle scuole

0

(Meridiananotizie) Roma, 30 novembre 2011 – Due minori su tre giocano online. Il dato, contenuto nel sondaggio condotto dal sito web skuola.net rende l’idea del potenziale rischio che un gran numero di giovani in età scolastica corre, rispetto alle offerte e agli adescamenti dei giochi che implicano scommesse o comunque vincite, e dunque anche perdite, di denaro. Per sensibilizzare i giovani e informarli anche del divieto di legge per un minore di partecipare a questi “svaghi” via internet, partirà agli inizi di dicembre per concludersi a maggio del prossimo anno una campagna di sensibilizzazione, anche attraverso spot, che coinvolgerà le scuole medie e superiori e il sito YouTube di Google, che l’Aams, l’azienda dei Monopoli di Stato, e la Polizia Postale hanno presentato al Viminale. «Solo in termini di corretta prevenzione questa tematica può avere risultati concreti», ha sottolineato il direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni Antonio Apruzzese. Il 26% dei ragazzi dai 14 ai 19 anni dichiara di giocare «spesso», il dato sale per i più giovani. E il 13% di loro ammette anche di aver violato la norma spendendo denaro nei giochi online. Quanto alla tipologia dei giochi, il 13% opta per il poker, il 9% per altri giochi di carte, il 5% punta sulle scommesse e il 37% ad altri giochi digitali. Lo scopo, per Armando Iaccarino direttore dell’ufficio contrasto all’illegalità dei Monopoli di Stato, è di mettere in allerta i giovani, sia sull’uso incauto della rete, sia sull’approccio incauto al gioco online. Il servizio di Mariacristina Massaro

Share.

Comments are closed.