Roma, polizia di stato: sequestrate armi, droga e un “tirapugni”. 5 arresti e 4 denunce

1

(Meridiananotizie) Roma, 10 gennaio 2012 – Valore all’ingrosso pari a circa 100mila euro e destinato a triplicare nella vendita al dettaglio: è questo il bilancio di un sequestro di droghe sintetiche e cocaina effettuato dagli agenti delle Volanti, ancora una volta impegnati nei servizi anticrimine ad alto impatto disposti dal Questore sul territorio di tutta la Provincia. Il blitz che ha portato all’arresto di 5 giovani, di cui 4 spagnoli ed un’italiana, di età tra i 24 ed i 44 anni, è nato da uno dei controlli di prevenzione attuati dagli agenti su strada a carico di due dei cinque. In particolare, uno dei due, senza documenti e con precedenti per droga, ha indotto i poliziotti ad approfondire la verifica presso l’abitazione. Gli agenti hanno fatto irruzione trovando una vera e propria centrale di spaccio, con tanto di sostanza liquide ad effetto lassativo,  verosimilmente utilizzate per il recupero di ovuli contenenti stupefacenti e “importati” dall’estero. Essenzialmente droghe sintetiche tra cui MDMA, extasy in “francobolli” e metanfetamina, oltre a cocaina: gli stupefacenti erano custoditi all’interno di una cassaforte nascosta nell’armadio. 40 grammi di cocaina, 500 grammi di MDMA, 750 grammi di metanfetamina e decine di “francobolli” di LSD e 291 pasticche di exstasy: questo è stato sottratto dagli agenti. Sequestrata anche la “contabilità” della banda. Svariati fogli manoscritti, con numeri di telefono, cifre e pesi, riconducibili all’illecita attività. Nel frigorifero, spento, la metanfetmina era stata suddivisa in dosi, mentre un bilancino di precisione era stato sistemato sul tavolo. La donna, originaria di Taranto e intestataria del contratto d’affitto dell’appartamento, ed i 4 giovani spagnoli, sono stati pertanto arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Da successivi riscontri è emerso che i 5 arrestati gravitavano negli ambienti dei rave party, sulla cui circostanza sono adesso in corso ulteriori indagini. A Monteverde sono proseguiti i controlli anche con le unità operative del Reparto Prevenzione Crimine che continua ad affiancare le Volanti e gli altri uffici della Questura nelle operazioni anticrimine. Inoltre è stato individuato un romano 33enne, in possesso di 2 coltelli, uno dei quali a serramanico, di 2 pistole, una a gas ed altra in replica e vari involucri di hashish e marijuana, e che al termine degli accertamenti è stato denunciato per detenzione abusiva di armi e segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostante stupefacenti. Le pattuglie impegnate nel controllo del territorio hanno anche ricevuto la segnalazione di alcuni giovani che stavano danneggiando con calci le auto in sosta a Trastevere, in piazza Flavio Biondo. Immediato l’intervento degli Agenti, che ha permesso di rintracciare e bloccare 4 giovani, 3 filippini ed un italiano. Un tirapugni e un coltello sono stati rinvenuti in possesso dei quattro. Denunciati poi per danneggiamento e per porto abusivo d’arma. Il servizio di Teresa Ciliberto

Print Friendly, PDF & Email
Share.