Roma, sindacati: in piazza per chiedere nuovo piano nazionale trasporti

0

(Meridiananotizie) Roma, 25 novembre 2011 – Un nuovo piano nazionale per i trasporti entro il quale il settore ferroviario possa svolgere un ruolo determinante sia in termini di ricchezza prodotta che di competitività nazionale, questa le principali rivendicazioni dei sindacati metalmeccanici Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil riuniti in piazza santi apostoli a Roma per portare sotto gli occhi di tutti la drammatica situazione in cui versa il comparto ferroviario. AnsaldoBreda, Alstom, Bombardier, FerroSud, Firèma, Keller, RSI e Officine Salento sono solo alcuni tra i principali gruppi che producono materiali per il trasporto ferroviario, investiti pesantemente dalla crisi del settore e i cui lavoratori hanno riempito oggi la piazza della capitale. A partecipare alla manifestazione lavoratori provenienti dalla Basilicata, dalla Calabria, dalla Campania e i dirigenti del sindacato. Così Giovanni Giandrella, segretario generale Ugl sulla questione Ansaldobreda. Secondo Vincenzo Scudiere, segretario confederale della Cgil, l’assetto aziendale di Finmeccanica non può essere assolutamente messo in discussione, a partire dal segmento strategico di AnsaldoBreda. La manifestazione, è stata indetta in occasione dello sciopero nazionale di otto ore per turno dei lavoratori delle imprese che producono materiali per il trasporto ferroviario. Il servizio di Luisa Deiola

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.