Lanuvio, al Casale della Mandria una cena a km 0 offerta tre produttori

0

(Meridiananotizie) Roma, 19 dicembre 2011 – Una cena a km 0 a base di pane e pasta di semola di grano duro biologico, di carne chianina biologica allevata allo stato brado e di tartufo di produzione locale, il tutto accompagnato da ottimo vino, ugualmente di produzione locale. Questo il menù che è stato servito presso l’agriturismo “Casale della Mandria”, di proprietà dello scultore e chef Giuseppe Verri, lo scorso venerdì 16 dicembre. Tre le aziende agricole che hanno fornito gli squisiti prodotti enogastronomici che, appunto, sono stati gustati durante la cena, oltre all’azienda agrituristica  “Casale della Mandria” di Lanuvio, anche l’azienda agricola “Pietro Giuliani” di Rieti e l’azienda agricola “Piana dei castelli” di Velletri. Dunque tutti prodotti della ristorazione locali e fatti in casa: pane di semola di grano duro biologico a lievitazione naturale e cotto nel forno a legna; pasta di grano duro biologico macinato a pietra e trafila in bronzo e acqua di sorgente; ortaggi a coltura biologica. Il ricco manu ha visto la maestria di verri esprimere il massimo della sua passione. Per chi ha preso parte a questa cena esclusiva ha potuto gustare i saluti e i formaggi del cicolano abbinato a un buon bianco follia di sauvignon, per passare poi ad un antipasto a base di carpaccio di chianina su letto di rucola con funghi con cubetti di pane di semola di grano duro fritto. Ci si è lanciati poi nello schisito primo a base di cellitti con funghi di campo e crema di parmigiano profumata al tartufo. Per secondo non poteva mancara un’abbondante tagliata di chianina alla brace di quercia, con un buon contorno di stagione…Il massimo lo si è toccato con il dolce, quando tutti i commensali hanno potuto deliziarsi con un delicato sforma tino caldo al cioccolato con crema allo zafferano. Il servizio di Domenico Lista

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.