Regione Lazio, costi politica: Abbruzese, non svilire il ruolo delle province

0

(Meridiananotizie) Roma, 5 dicembre 2011 – Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, ha preso parte, in rappresentanza del presidente della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, Davide Boni, al convegno dal titolo ‘Il rilancio delle Assemblee elettive, garanzia di democrazià, evento tenutosi questa mattina presso l’Aula consiliare della Provincia di Roma. Un’occasione per fare il punto, in un momento storico di tagli ai costi della politica e revisione del ruolo degli enti locali, sul valore costituzionale delle Province in Italia. «Si tratta di elementi cardine della rappresentatività dal basso, una cerniera indispensabile tra piccoli comuni, Regioni e Stato centrale», ha detto Abbruzzese nel suo intervento, ricordando la peculiarità del territorio laziale, contraddistinto da un’elevata presenza di piccoli centri abitati. «Non vorrei però – ha aggiunto Abbruzzese – che le Province italiane diventino l’unico male oscuro da combattere: ci sono tanti tagli da poter operare per dare nuova linfa alle Istituzioni e rinsaldare il legame con i cittadini, senza per questo svilire il ruolo di rappresentanza democratica e di coesione istituzionale degli Enti intermedi». Il presidente ha quindi illustrato alla platea alcuni provvedimenti adottati recentemente dal Consiglio regionale del Lazio per ridurre i costi della politica, l’ultimo dei quali, approvato in Aula lo scorso 16 novembre, non consentirà più la creazione di monogruppi alla Pisana. Il servizio di Leonardo Cerquiglini

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.