Roma, Acer: ripensare patto stabilità, tagliare i costi Roma Capitale. Piano casa è realtà

0

(Meridiananotizie) Roma 24 novembre 2011 – «L’elemento essenziale per riavviare la macchina dell’economia è il settore delle costruzioni.” È quanto ha dichiarato il presidente di Acer, Associazione costruttori edili di Roma e provincia, Eugenio Batelli, aprendo oggi l’assemblea 2011, all’Auditorium Parco della Musica alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Roma Gianni Alemanno, del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, del presidente della Regione Lazio Renata Polverini e del vicepresidente della Regione Lazio Luciano Ciocchetti. Il presidente Batelli ha poi ricordato che a livello nazionale dovrebbero essere profondamente ripensate le logiche di funzionamento del patto di stabilità che sta minando alle radici la capacità degli Enti locali di garantire i servizi e gli interventi indispensabili al proprio territorio. La sfida sta proprio nel recuperare efficienza tagliando i costi. Sulla stessa linea d’onda il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «Oggi possiamo uscire da qui con un patto tra istituzioni del territorio e imprenditori per stabilire con quali modi e comportamenti possiamo e dobbiamo andare avanti, altrimenti ci sono vecchie logiche che non ci permetteranno di realizzare nulla” ha sottolineato  il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, durante la tavola rotonda. Tra gli argomenti approfonditi durante il convegno emerge quello del piano casa. Per Batelli il Piano Casa comunale deve trovare una rapida attuazione. Il nucleo fondamentale è costituito dai nuovi Piani di Zona che prevedono la realizzazione di 9.000 alloggi, dei quali 5.700 assistiti da contributo regionale. «Il piano casa in questo momento non ha bisogno di nessuna modifica, sta iniziando a produrre effetti” ha sottolineato il vicepresidente della Regione Lazio Luciano Ciocchetti, a margine dell’assemblea Acer. Il servizio di Mariacristina Massaro

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.