Roma, giustizia: i precari e i sindacati chiedono confronto con le istituzioni

0

(Meridiananotizie) Roma, 10 gennaio 2012 – Conferenza stampa dei tirocinanti-precari della giustizia, al tribunale civile di Roma per fare il punto sulla situazione dei lavoratoti impiegati presso gli uffici giudiziari da circa 18 mesi. I tirocinanti, rappresentati dal coordinamento indipendente UGT (Unione Precari Giustizia) e UTG (Unione Tirocinanti Giustizia)  chiedono il rispetto degli impegni sul Cantiere giustizia, un progetto che dovrebbe dare seguito alle promesse sulla prosecuzione dell’esperienza negli uffici giudiziari, oltre i 12 mesi di tirocinio e una possibilità di aumento del rimborso spese. I lavoratori chiedono inoltre la continuità nel pagamento del rimborso mensile previsti dal progetto e la trasformazione del tirocinio in un rapporto di lavoro a tempo determinato.I sindacati UIL e CGIL sono fermi nell’affermare la necessità di un confronto con le istituzioni per chiedere chiarimenti in merito alla situazione dei precari del Lazio. A parlarcene Fiorella Puglia segretario regionale della funzione pubblica della Cgil. Presente alla conferenza stampa Nino Nasone segretario generale Uil giustizia.I lavoratori/tirocinanti sono sostenuti e elogiati attraverso lettere di merito dal presidente della corte d’appello di Roma, dal procuratore generale e dai presidenti dei tribunali del distretto di Roma. Anche l’Anm denuncia la necessità della presenza ormai indispensabile per competenza e professionalità dei “precari della giustizia”. Ora chiedono un concreto impegno per un contratto, un gesto capace di restituire serenità alle famiglie dei lavoratori precari che, ogni giorno, si dirigono sul posto di lavoro. Il servizio di Luisa Deiola

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.