Roma, Microsoft e Polizia Postale ancora insieme contro abusi online sui minori VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 29 marzo 2012 – Una nuova tecnologia che permette alle forze dell’ordine di combattere lo sfruttamento sessuale dei minori identificando e prestando soccorso alla vittime in tempi sempre più rapidi: questa la promessa di PhotoDNA, il nuovo strumento ideato da Microsoft e NetClean. PhotoDNA è una tecnologia di corrispondenza delle immagini, sviluppata da Microsoft Research in collaborazione con il Dartmouth College, in grado di creare una firma univoca per un’immagine digitale, alla stregua di un’impronta digitale, che può essere confrontata con le firme di altre immagini al fine di trovare copie dell’immagine specifica, come ci ha spiegato Pietro Scott Jovane, Presidente e Amministratore delegato Microsoft Italia.  MICROSOFT

PhotoDNA, disponibile gratuitamente per le forze dell’ordine, è stato integrato nel programma CETS, lo strumento donato da Microsoft alla Polizia Postale e delle Comunicazioni nel 2006, per consentire a quest’ultima di tracciare eventuali tentativi di pedopornografia online, indagando con efficacia sugli individui e sui siti Internet sospetti.  “La lotta  agli  abusi sui minori e l’impegno per la sicurezza in Rete sono i nostri obiettivi primari in un ambiente in cui le insidie possono essere numerose”, ha sottolineato Antonio Apruzzese, Direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni. Grazie anche al  sistema CETS sono state coordinate  oltre 10.000 indagini  tra persone arrestate, persone denunciate, perquisizioni, siti web oscurati in Italia, siti pedopornografici inseriti nella black list per un totale di 361787 siti web monitorati. Nello specifico la Polizia Postale potrà utilizzare PhotoDNA per creare un collegamento tra le segnalazioni dei servizi online e le indagini delle forze dell’ordine per accelerare l’identificazione delle vittime in modo da prestare loro assistenza e consegnare alla giustizia i responsabili degli abusi. Inoltre sarà possibile analizzare più rapidamente l’enorme numero di immagini sequestrate per gestire un numero superiore di casi, come ha affermato Carlo Solimene, Direttore Divisione Investigativa Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Cronaca

Roma, da Forestale 800 mila controlli nel 2011 per tutela patrimonio ambientale VIDEO

Roma, da gdf scoperto giro fatture false per commercio motoveicoli. Iva evasa per 10 mln VIDEO

Roma, cronaca: Carabinieri arrestano 10 narcotrafficanti sul litorale VIDEO

Share.

Comments are closed.