Roma, ambiente: Visconti inaugura nuove aiuole con dissuasori a Trastevere VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 31 maggio 2012 – Piazza Belli, piazza Trilussa e Porta Maggiore. Tre aree i cui giardini da oggi avranno una nuova architettura botanica grazie all’opera del Servizio Giardini del Comune di Roma. Si è iniziato questa mattina da piazza Belli a Trastevere dove, al posto delle sterpaglie, sono stati apposti 400 metri quadri di prato pronto e di essenze di sottobosco (aralia e aucuba) mentre al centro sono state piantumate le rose sevillane. A coadiuvare il lavoro degli operatori del Servizio Giardini è intervenuto l’assessore capitolino all’Ambiente Marco Visconti.

«Gli interventi di riqualificazione urbana che stiamo portando avanti nelle aree più centrali della città mirano soprattutto a garantire il decoro urbano in zone dove la movida selvaggia e decenni di mancata manutenzione hanno trasformato aree di grande pregio in latrine a cielo aperto». Per evitare bivacchi a abbandono dei rifiuti in queste aree verdi il Comune di Roma ha predisposto dei dissuasori che attorniano il perimetro. «Questi dissuasori – aggiunge Visconti – offrono un grande contributo al decoro e il recupero dei giardini darà lustro immediato e valorizzerà i comprensori abitati».

Lavori di recupero, come detto, anche a pizza Trilussa e piazza di Porta Maggiore. Nella prima le operazioni di riqualificazione punteranno sulla ghiaia decorativa bianca. Lungo le due aree adiacenti al monumento di Trilussa, dove vi sono un tiglio ed un pino, saranno apposti dissuasori di 60 centimetri che riproducono il disegno degli altri elementi di arredo già presenti nella piazza. Infine, il programma per il recupero di Porta Maggiore, mira a restaurare il disegno dei prati ridotti a sterpaglia per mancanza di acqua. Una volta individuata la presa d’acqua più vicina, si attrezzerà un impianto irriguo per coprire i 2000 mq su cui si estendono le aree verdi e lì saranno rimessi i tappeti di prato pronto, create la aiuole di rosa sevillana e apposti gli archetti dissuasori. «Abbiamo evitato – conclude scherzando l’assessore – che sia Belli che Trilussa dall’oltretomba scrivessero delle poesie non certo benevole nei confronti di chi avesse continuato a lasciare queste aree abbandonate a sé stesse».

Il servizio di Marco Alexander Sciarra

Altre videonews per ambiente:

Roma, inaugurato al Bioparco il percorso in 11 stazioni “Gli animali della Bibbia” VIDEO

Roma, Legambiente: termina “Roma, Riduce e Ricicla” per l’educazione a differenziata VIDEO

Roma, Ambiente: nascono primi 200 volontari per riqualificazione e decoro urbano VIDEO

Share.