Roma, movida: questura e polizia stradale in campo nelle zone del centro storico VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 14 maggio 2012 – La sicurezza delle aree della movida è la priorità indicata nell’ordinanza di servizio con cui il Questore di Roma ha disposto il piano di controlli attuato dagli agenti della Questura e della Polizia Stradale. Aree oggetto delle verifiche sono state Trastevere, Celio, Trevi e Viminale, Esquilino, S. Lorenzo, Pigneto, Testaccio e Ponte Milvio. Oltre agli etilometri ed ai controlli con il “tox test” per la verifica dell’assunzione di droghe da parte dei conducenti controllati, i poliziotti hanno elevato 767 violazioni al Codice della Strada, di cui 92 quelle alle relative alle norme comportamentali come per esempio l’eccesso di velocità e l’uso del telefono cellulare alla guida senza l’utilizzo dell’auricolare. movida

Mentre gli agenti della Polizia stradale hanno attuato controlli anche a ridosso delle vie del centro, l’attenzione degli uomini della Questura, con le volanti e le squadre della polizia amministrativa dei Commissariati di zona, si sono concentrati nelle vie del centro storico, incluso il rione Monti, oggetto di numerose segnalazioni. Sono oltre 50 le persone che nell’ambito dei controlli di prevenzione sono stati colpiti dalla misura del foglio di via obbligatorio. Nel corso dell’attività di identificazione nelle diverse zone sono tutti risultati con a carico precedenti di polizia e non residenti nel comune di Roma. In zona Termini un cittadino tunisino è finito in manette per rapina impropria. Dopo aver rapinato un passante del portafoglio in piazza dei Cinquecento, è stato infatti intercettato dagli agenti impegnati nei servizi dopo l’allarme dato al 113.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Cronaca:

Roma, presentato progetto “Bulli? No, Belli” per prevenire il bullismo nelle scuole VIDEO

Roma, a Villa Pamphili il 19 parte “Condividi Roma” per richiamare giovani e famiglie su sicurezza VIDEO

Roma, sicurezza stradale: da Campidoglio piano per dimezzare vittime entro 2020 VIDEO

 

Share.