Roma, presidio Fillea Cgil per tutelare i lavoratori del settore edile e metropolitane VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 2 maggio 2012 – «Per lo sviluppo e il lavoro, per cambiare le scelte del bilancio di Roma Capitale, per difendere i servizi pubblici locali e il welfare, per salvaguardare i diritti dei lavoratori, dei pensionati, dei giovani». Questi i motivi del presidio organizzato oggi da Cgil Roma e Lazio, illustrati dal segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio, Claudio Di Berardino, in piazza Madonna di Loreto, che anticipano la manifestazione del 5 maggio.

«Questo bilancio punisce i più deboli e continua ad aiutare i forti e gli speculatori – ha detto Di Berardino – Non ci fermeremo, il 5 maggio per noi è solo una tappa e non la conclusione di un percorso, siamo a un punto di svolta: o questo sindaco e la giunta affrontano questi temi oppure si facciano da parte. Noi siamo una delle forze centrali di questa manifestazione molto importante. Rivolgiamo un appello a tutti, e continueremo a farlo domani e dopodomani, perché deve essere una manifestazione capace di chiedere un cambiamento profondo nell’amministrare questa città, ci aspettiamo delle risposte, altrimenti sarebbe giusto che facessero un passo indietro».

Secondo Di Berardino «il bilancio così com’è non deve passare, non risponderebbe a nessuna emergenza e sarebbe un bilancio che aiuta l’esplosione sociale. L’emergenza della città ora si chiama occupazione, qui abbiamo tanti cassintegrati, giovani disoccupati e precari, e credo che un’amministrazione come quella di Roma Capitale dovrebbe porsi questo obiettivo». «Roma non ce la fa più a sopportare un bilancio solo di tagli e di tasse, dall’Imu all’Irpef ai rifiuti, e che aiuta la città solo a scivolare nella recessione. Abbiamo bisogno di ridare una prospettiva – ha concluso Di Berardino – una speranza, un lavoro e, quindi, abbiamo bisogno di maggiore equità».

Il servizio di Marco Alexander Sciarra

Altre videonews per politica:

Roma, politica: Delrio e Alemanno criticano l’Imu alla conferenza stampa Anci VIDEO

Share.