L’omosessualità è una roba da ridere con “Good as you” di Lamberti, prima “gay comedy” italiana VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma. 21 maggio 2012 – Ridere della diversità. Per imparare ad accettarla. È questo, in estrema sintesi, il messaggio veicolato da Good as you, acronimo di gay, la prima gay comedy italiana diretta da Mariano Lamberti. Con umorismo e leggerezza il giovane regista, al suo primo lungometraggio, racconta, tratteggiandolo a tinte forti, il mondo degli omosessuali, tra stereotipi, esagerazioni e tante risate.

La notte di Capodanno è l’occasione per riunire vecchie e nuove amicizie in una compagnia pittoresca e un po’ sghemba, ma accomunata da vicende sentimentali controverse e dalla ricerca di una maggiore stabilità emotiva. A casa di Adelchi (Lorenzo Balducci), architetto ossessionato dall’ordine compulsivo anche nei rapporti, si incontrano Mara (Elisa Di Eusanio), lesbica mascolina e “veracissima” innamorata dell’amore, Marco (Diego Longobardi), Silvia (Daniela Virgilio), bisessuale “indecisa”, e poi ancora Nico (Luca Dorigo), Claudio (Enrico Silvestrin), Marina (Micol Azzurro) e Francesca (Lucia Mascino). Otto personaggi che rappresentano i tipi classici del mondo omosessuale per raccontare da una prospettiva “diversa”, condita da un pizzico di ridicolo, una realtà certo già nota, ma mai indagata da questo punto di vista, quello dell’auto-esaltazione e dell’auto-ironia.

Giuliana Gugliotti

Altrevideonews di Spettac0lo:

Con “Magnifica presenza” Ferzan Ozpetek sfida se stesso. L’aldilà non è mai stato tanto vivo VIDEO

Woody Allen in To Rome with love, tra qualche critica e molte risate VIDEO

American Pie: ancora insieme, quarto capitolo della saga che ha scandalizzato e fatto ridere gli Usa VIDEO

Share.