Roma, presidio dei lavoratori di Cinecittà a Montecitorio contro la politica di Abete VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 18 giugno 2012 – I vertici di Cinecittà hanno messo in atto una serie di operazioni di spacchettamento delle attività degli studios con la complicità di altre aziende del settore, come l’affitto di tutto il ramo d’azienda della post produzione alla multinazionale Deluxe Italia e Deluxe Digital Rome, il trasferimento del personale delle costruzioni scene sulla società Cinecittà allestimenti tematici, la cessione dei lavoratori dei mezzi tecnici a Panalight Studios, la dichiarazione di esubero per il personale con professionalità senza ricollocazione sul mercato.

Questi i motivi che hanno portato i lavoratori di Cinecittà a scendere in piazza questa mattina davanti a Montecitorio, per protestare contro la politica del presidente Luigi Abete, che a detta dei manifestanti di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl di Roma e del Lazio, sta abbandonando gli interessi del cinema per impegnarsi in attività estranee al settore.

Il servizio di Livia Ciatti

Altre videonews di cronaca:

Roma, vertenza Videcon: sit-in dei lavoratori al Ministero, 1300 famiglie in attesa di risposte VIDEO

Roma, da inquilini enti previdenziali uno sciopero della fame per dire no agli sfratti VIDEO

Roma, in migliaia in corteo contro Green Hill e la pratica della vivisezione VIDEO

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.