Roma, “Come l’acqua come l’oro”: in mostra grandezza del passato e consumismo del presente VIDEO

3

(Meridiananotizie) Roma, 21 giugno 2012 – “Come l’acqua come l’oro”, questo il titolo della mostra di Rosa Gisladottir, artista islandese, esposta ai Mercati di Traiano dal 22 giugno al 23 settembre 2012, nei suggestivi spazi della Grande Aula e della via Biberatica.  L’“archeologia del futuro”, eredità di questa nostra epoca per i posteri, potrebbe avere la forma degli oggetti primari, di uso comune e quotidiano, ricreati dall’artista. rosa

Fa riflettere l’accostamento tra le imponenti geometrie e simmetrie dell’architettura classica e le 12 opere dell’artista islandese, realizzate con materiali moderni come jesmonite, alluminio, bottiglie di plastica, acqua e luce fredda. Evidente in questa mostra il contrasto tra la grandezza del passato – il lascito dell’antichità, i suoi reperti – e il consumismo del presente, i cui esiti sono già evidenti. I siti archeologici di Roma diventano per Rosa Gisladottir ricca fonte di ispirazione a partire dagli anni ottanta, quando nel suo primo viaggio nell’Urbe è colpita dall’imponenza e bellezza delle tracce lasciate dal passato, così diverse da quelle “immateriali” della sua Islanda, conservate più nelle saghe letterarie che nell’arte e nell’architettura.

Promossa da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali, l’esposizione, realizzata in collaborazione con l’Ambasciata Islandese in Italia, è curata da Sabine Frantellizzi.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Eventi:

Roma, Visconti inaugura nuova area giochi per i bambini del rione Celio VIDEO

Roma, VII Giornata Nazionale AIL: continuano i successi ottenuti dalla ricerca scientifica VIDEO

Roma, da Moliere a Morante: il Teatro Argentina presenta cartellone 2012/2013 VIDEO

 

Print Friendly, PDF & Email
Share.