Usb contro accumulo incarichi manager VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 26 luglio 2012 – “Mentre ai lavoratori e ai cittadini sono richiesti sacrifici senza precedenti, ci sono manager pubblici che continuano ad accumulare incarichi e redditi intollerabili, anche in barba a palesi conflitti d’interesse”. Questo è quanto affermato dall’Usb, Unione Sindacale di Base, che ha organizzato il “No Mastrapasqua day”, una raccolta firme per combattere l’accumulo degli incarichi pubblici. Nella fattispecie viene contestata la posizione del presidente Inps, Antonio Mastrapasqua, balzato agli onori della cronaca per aver messo insieme altri 25 incarichi oltre a quello di capo del più grande ente previdenziale del Paese.

Il coordinatore nazionale Usb Inps, Luigi Romagnoli, ha dichiarato: “E’ in corso di approvazione in parlamento una Spending Review che porterà alla dichiarazione di centinaia di migliaia di esuberi e di licenziamenti nel pubblico impiego. Ci sono manager pubblici che continuano ad accumulare incarichi grazie alla loro carica nel pubblico impiego. Uno di questi è Antonio Mastrapasqua, presidente Inps, che contemporaneamente è anche vice presidente di Equitalia, presidente del Fondo Immobiliare Idea Finit, direttore amministrativo dell’ospedale israelitico di Roma e sindaco in diverse società private. Noi riteniamo che questo sia intollerabile, scandaloso. Da questa mattina partiamo con una raccolta firme, una petizione popolare davanti alle sedi Inps, chiedendo ai cittadini di firmare la richiesta di una proposta di legge che vieti ai manager pubblici di avere contemporaneamente incarichi in società private anche se a partecipazione pubblica”.

Il servizio di Sabrina Agasucci

Altre videonews di cronaca:

Adr: ecco come sara’ il nuovo aeroporto di Fiumicino VIDEO

Emergenza rifiuti: da Federlazio confronto tra istituzioni e ambientalisti VIDEO

Rete Impresa: nasce Osservatorio Nazionale PMI VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.