Inchiesta disabili, Zingaretti tace VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 8 agosto 2012 – La Procura di Roma ha chiuso l’inchiesta sul servizio di bus per disabili della Provincia. Il pm Stefano Rocca Fava, coordinato dal procuratore aggiunto Nello Rossi, ha formalizzato la conclusione dell’indagine con la richiesta di rinvio a giudizio, nei confronti di 29 persone tra cui l’assessore provinciale alla Mobilità e Trasporti, Amalia Colaceci, e alcuni dirigenti di Palazzo Valentini. Nei confronti dei 29 indagati le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla turbativa d’asta. Gli accertamenti dei magistrati erano iniziati nel’aprile 2010 quando 24 pullmini per il trasporto disabili gestito dalla società Ati Schiaffini Travel Spa erano stati sequestrati. Secondo quanto accertato dai pm, i minibus in questione non erano omologati. Gli inquirenti hanno inoltre scoperto l’assenza di mezzi nelle linee come invece previsto dai programmi che venivano impiegati su altre tratte (servizi di trasferimento verso Fiumicino e l’aeroporto Leonardo Da Vinci) senza la presenza di portatori di handicap. Una truffa in cui i bus venivano utilizzati per altre attività pur figurando regolarmente operativi.

«Non so neanche di cosa sono accusata – ha dichiarato l’assessore ai Trasporti della Provincia di Roma, Amalia Colaceci –  non ho ricevuto atti di alcun tipo, e quando lo saprò sono pronta a difendermi, anche pubblicamente se è necessario». La Colaceci ha poi puntualizzato: «La Provincia non ha pagato le fatture alla ditta vincitrice dell’appalto, tanto che il contratto è stato rescisso ed è in corso una causa civile proprio per quelle fatture non pagate».

Duri i commenti dell’opposizione. Mentre il coordinatore regionale del Pdl, Vincenzo Piso, annuncia un’interrogazione parlamentare urgente per chiarire la vicenda, i consiglieri provinciali del Pdl assegnano simbolicamente «la medaglia della vergogna alla provincia di Roma». Nell’ipotesi invece che le notizie trapelate fossero confermate dall’autorità giudiziaria, la deputata Barbara Saltamartini, vice capogruppo Pdl alla Camera dei deputati, si domanda quale possa «essere la reazione del Pd che non ha mai perso l’occasione per criminalizzare il centro-destra ad ogni pur flebile stormire di fronda giudiziaria». Il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, nel frattempo non si è ancora pronunciato sulla vicenda.

Il servizio di Sabrina Agasucci

Altre videonews di politica:

Bilancio: la Giunta approva, ma il Consiglio rinvia VIDEO

Bilancio, Alemanno incontra capigruppo VIDEO

Patrimonio ERP, naufraga vendita VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.