A 35 anni dalla morte, Walter Rossi resta icona della Resistenza VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 22 settembre 2012 – Walter Rossi aveva vent’anni quando fu ucciso da un colpo di pistola sparato dalle fila dei missini, in circostanze che restano tuttora oscure. Era il 30 settembre 1977. Trentacinque anni sono passati, ma il ricordo di Walter non si spegne, continua a fare da collante trasversale di tutta la militanza antifascista. Alla vigilia dei due giorni di commemorazione in sua memoria, Lotta Continua e Anpi promuovono un convegno dal titolo “Le mani sporche sulla città. Attività, affari e propaganda di fascisti vecchi e nuovi a Roma”. Una collusione che è ancora ben lontana dall’essere smantellata. E che, al contrario, sta dando vita proprio in questi anni a una recrudescenza della violenza fascista, come afferma il presidente di Lotta Continua.

Un ritorno a vecchi ideali che, secondo Francesco Polcaro, presidente dell’Anpi, è da ascrivere ad una crisi ideologica della destra. Polcaro parla di un tentativo da parte della destra, in una situazione di crisi politica, di minare alla base il patto sociale fondato sugli ideali della Resistenza antifascista che diede vita alla Costituzione italiana. L’unico modo per opporvisi è tenere accesa la fiamma della memoria. Capire quali erano questi ideali, ma soprattutto, tenere viva la memoria, per fare in modo che fatti del genere non si verifichino più.

Il servizio di Giuliana Gugliotti

Altre videonews di Cronaca:

La massoneria svelata tra simbolismo riti e gadu VIDEO

Nodo Termini, Roma Metropolitane lo adegua VIDEO

Veicoli merci in centro, contributi per chi passa a quelli ecologici VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.