Passa Anagrafe Patrimonio, Onorato (Udc): “Sana rivoluzione della trasparenza” VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 21 settembre 2012 –  “Oggi molto probabilmente con l’accordo dei gruppi consiliari si dovrebbe licenziare il provvedimento inerente l’Anagrafe Pubblica del Patrimonio Immobiliare di Roma Capitale”, con queste parole, il Presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale, Marco Pomarici ha dato il via all’assemblea capitolina che ha visto in discussione la proposta di deliberazione per la  realizzazione,  sul  sito  internet  del  Comune,  di  uno  spazio  informativo denominato  “Anagrafe  Pubblica  del  Patrimonio  Immobiliare  non  in  ERP di Roma Capitale”.anagrafe

Soltanto pochi minuti dopo la delibera viene approvata: niente più case e immobili pubblici dati in affitto per due soldi a Roma. L’assemblea capitolina ha approvato all’unanimità la delibera che istituisce l’Anagrafe del patrimonio immobiliare del Comune di Roma. Con la pubblicazione on line dell’elenco di questi beni finisce l’era degli scandali come ‘Affittopoli’ o ‘Svendopoli’: ora chiunque potrà conoscere il patrimonio immobiliare del Comune di Roma con un semplice clic, e soprattutto sapere come sono stati e come vengono gestiti dall’amministrazione comunale.

“Una sana rivoluzione della trasparenza” così Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio, ha commentato l’approvazione della sua delibera. Sia maggioranza che opposizione si sono detti a favorevoli a tale provvedimento. L’Anagrafe pubblica degli immobili è un vero e proprio elenco pubblico, consultabile direttamente dall’Area Trasparenza nell’home page del portale del Comune di Roma, del Patrimonio Immobiliare non in Erp di Roma Capitale e delle aziende municipalizzate. Nell’elenco si potranno trovare l’indirizzo, la situazione, le caratteristiche e il valore dell’immobile e, se affittato, il canone annuale e la tipologia del locatario. Dovrà anche essere riportato lo stato dei pagamenti, e l’importo totale di un’eventuale morosità. Con un emendamento approvato in aula, sono stati inseriti nell’elenco degli immobili da inserire nell’anagrafe anche quelli confiscati alla mafia e in corso di confisca.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Roma Capitale:

Roma commemora il 142° della Breccia di Porta Pia VIDEO

La mobilità sostenibile parla di shuttle-sharing e portale car pooling VIDEO

Roma si Muove, anche Giobbe Covatta firma per i referendum VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.