Con “degustazioni romane” i 50 del Prosecco Conegliano Valdobbiandene DOCG VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 19 ottobre 2012 – Impossibile parlare del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG senza partire dal suo territorio. Perché in pochi altri casi esiste una simbiosi così completa e totalizzante tra una terra e il vino che essa esprime. I motivi sono molti: innanzitutto un legame antico, perché la coltura e la cultura del vino, da queste parti, risale a tempi remoti, un legame costruito con passione e con il lavoro quotidiano. E infatti quella del Conegliano Valdobbiadene è una storia fatta da uomini e donne che conoscono la terra, l’amano e la rispettano. Il territorio della DOCG sembra disegnato apposta per produrre un grande vino. Con le Dolomiti a fare da corona e il mare a mitigare il clima. Un’altimetria ideale, con delle esposizioni a meridione che favoriscono la maturazione dei grappoli. Un vero paradiso per il quale è stata avanzata la richiesta di riconoscimento come Patrimonio Unesco.

Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene, nato nel 1962 per la volontà di un gruppo di produttori  – in rappresentanza delle principali cooperative e delle grandi case spumantistiche della zona – di salvaguardare e divulgare la qualità del Conegliano Valdobbiadene. Sette anni dopo, nel 1969, ottengono il riconoscimento della Doc. Passeranno 40 anni per arrivare, nel recente 2009, al passaggio a DOCG. “Oggi il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore- spiega il Presidente del Consorzio di Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Innocente Nardi-   è sinonimo dello stile italiano apprezzato in tutto il mondo”. Le bollicine del Conegliano Valdobbiadene approdano nella capitale. Dal 20 al 27 ottobre infatti le enoteche del gruppo Arte dei Vinattieri ospiteranno una selezione di alcune delle principali aziende di questa importante realtà vitivinicola, situata nella provincia di Treviso. Il direttore del Consorzio di Tutela Giancarlo Vettorello. Segni particolari: aromatico, fresco, elegante, straordinariamente versatile. Ma soprattutto democratico e alla portata di tutti i palati, come spiega il noto sommelier Alessandro Scorzone.

Il servizio di Livia Ciatti

Altre videonews di Eventi

Premiati in Campidoglio i vincitori del Global Junior Challenge 2012 VIDEO

“Arbor day 2012″, a Villa Borghese 2 giorni di laboratorio a cielo aperto VIDEO

Un libro per ripercorrere “La grande storia dei derby Roma-Lazio” VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.