Agli Stati Generali Fippa il pane batte la crisi, consumatori premiano la qualità VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 26 novembre 2012 – Oltre 26mila imprese, 380mila addetti, oltre 400 varietà di pane, con specialità differenti per ogni provincia: questi sono solo alcuni dei numeri che confermano l’enorme importanza che il settore della panificazione e dell’arte bianca riveste per l’economia italiana e che, nonostante la crisi economica, riesce a resistere grazie alla fiducia che i consumatori ripongono nella qualità e nella tradizione.  Il presidente della Federazione Italiana Panificatori, Pasticceri ed Affini, Franco La Sorsa: “Nonostante la crisi il settore con molta difficoltà regge e va avanti. Quest’indagine di SWG in collaborazione con Veronafiere ha confermato quelle che erano le nostre speranze. C’è voglia di continuare sulla strada intrapresa magari innovando e intensificando le nostre attività, in modo tale da rendere più attuali le necessità del consumatore”.

A parlare della ricerca sul mercato della panificazione il Presidente Onorario Fippa, Edvino Jerian: “Emergono elementi di positività maggiori di quanto ci aspettassimo. Emergono elementi importanti come il fatto che i panificatori stanno investendo e continuano a investire nella propria attività per rinnovarla, rinforzarla e innovare nelle forme produttive. Questo è un quadro che la ricerca evidenzia, come evidenzia che non ci sia un elemento di frustrazione o di resa”.

Il questo contesto Veronafiere per SIAB, il salone internazionale dedicato a tecnologie, materie prime e semilavorati per la produzione di pane, pasta, pasticceria e pizza, conferma ancora una volta l’importanza della collaborazione con la Federazione Italiana Pasticceri, connubio fondamentale per promuovere il made in Italy, come ricordato dal Direttore Commerciale di Veronafiere, Diego Valsecchi: “Oggi il 90% dell’export delle aziende passa attraverso le fiere. Credo che questo sia un momento molto importante della promozione delle nostre aziende espositrici all’estero e credo che questo vada sempre più spinto perché le fiere non devono essere solo degli affittacamere ma devono essere sempre di più aziende che aiutano le impresa a fare business”.

Il servizio di Annalisa Andreo

Altre videonews di cronaca:

Premio Idea Innovativa al femminile. Domande da presentare entro il 31 dicembre

“Colpo al cuore”, Nicola Rao racconta gli ultimi anni delle Brigate Rosse VIDEO

La Gentilini apre le porte del gusto agli studenti VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.