Rifiuti, Ama si apre all’Europa per gestire l’indifferenziata VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 19 nombre 2012 – Il consiglio di amministrazione di Ama di concerto con Roma Capitale ha deliberato di indire una gara europea ad evidenza pubblica per gestire le quantità giornaliere di rifiuto indifferenziato che eccedono le attuali capacità impiantistiche. Ama dunque ricorrerà al mercato per individuare operatori economici in grado di prelevare, trasportare e trattare i rifiuti non differenziati prodotti a Roma e attualmente in eccedenza.

Ciò avverrà con il massimo della trasparenza e nel pieno rispetto delle procedure prevista dalla vigente normativa comunitaria e nazionale. Le quantità di materiali non differenziati che si stima di affidare a questo canale di smaltimento ammontano a circa 350mila tonnellate per l’anno 2013 e di circa 210mila tonnellata per l’anno 2014″.

Noi abbiamo fatto i compiti a casa così come Ama – ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno – La gara per portare i rifiuti all’estero e fuori Regione è sostanzialmente un intervento di riserva, un intervento ultimo”. Il limite massimo stabilito per i rifiuti all’estero per l’anno 2013 è di 350mila tonnellate, per il 2013, e 210mila per il 2014. “Questo è il tetto massimo – ha aggiunto Alemanno – perché se arrivano le risposte in fretta sul sito provvisorio e sul sito definitivo il quantitativo potrebbe essere minore se non pari a zero. Il nostro obiettivo è di avere rifiuto talquale in discarica, rispondendo così alla procedura europea, e avere una raccolto differenziata che cresca il più possibile in maniera da avere i risultato chiaro”.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Cronaca:

Flaminio, con Martelli e Pomarici continua campagna “anti- bivacco” VIDEO

Finalmente a Termini svelata la nuova statua di Papa Giovanni Paolo II VIDEO

Incitavano all’odio razziale sul web, 4 gli arrestati e 17 i denunciati VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.