Donne e matrimoni forzati, fenomeno da conoscere e contrastare VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 03 dicembre 2012 – ‘Questo matrimonio non s’ha da fare’. E’ lo slogan del convegno organizzato dal Coordinamento delle Pari Opportunità della Uil nell’ambito dei 16 giorni dell’ONU per i Diritti Umani e che vuol far conoscere il problema dei matrimoni forzati. Con l’aumento delle famiglie immigrate provenienti dal subcontinente indiano e da alcuni paesi arabi, quello del matrimonio forzato risulta essere un problema frequente nel nostro Paese. “Il corto circuito del matrimonio combinato avviene in terra straniera, quando gli immigrati cercano in tutti i modi di ricreare nel suolo ospitante le proprie radici che, per ovvi motivi, non potranno essere più le stesse”, ha spiegato Ejaz Ahmad, giornalista e scrittore pakistano. Il problema nasce soprattutto tra le ragazze di seconda generazione, cioè nate e vissute in Italia, per le quali i matrimoni ‘combinati’ dai genitori diventano ‘matrimoni imposti’ e che le portano ad essere ricattate emotivamente dalle famiglie, come ha illustrato Pilar Saravia, del Dipartimento delle Politiche Migratorie Uil di Roma e Lazio.    matrimoni_forzati

Molti casi rimangono sommersi poiché, mancando strutture sul territorio a cui chiedere aiuto, le ragazze non sanno a chi rivolgersi o non hanno il coraggio di ribellarsi in quanti rischierebbero la vita. A fornirci qualche dato Luigi Scardaone, segretario generale Uil. “Una attività di prevenzione e confronto dovrebbe iniziare nelle scuole”, ha infine dichiarato Rosella Giangrazi, segretaria regionale e responsabile Pari Opportunità Uil di Roma e Lazio. L’Italia dovrebbe adeguarsi alle Risoluzioni europee sul tema, adottando quanto prima un piano nazionale formando insegnanti e servizi sociali sul fenomeno, ma sostenere anche strutture in grado di accogliere le vittime ad alto rischio di vita.

Il servizio di Antonella D’Angelo

Altre videonews su Cultura

“Radici del Presente”, Generali inaugura nuovo museo archeologico per le scuole VIDEO

Premio Tomassetti, l’informazione scientifica di qualità contro pregiudizi e falsi miti VIDEO

Pietro Grasso presenta a Roma il libro “Liberi tutti. Lettera a un ragazzo che non vuole morire di mafia” VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.