Con “Mi si è fermato il cuore” Chamed denuncia i maltrattamenti dei manicomi fine anni ‘70 VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 10 dicembre 2012 – “Mi si è fermato il cuore”, questo il titolo del libro di Chamed Da Silva presentato alla fiera del libro “Più libri più liberi” presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur.  Un durissimo libro denuncia nel quale l’autrice rivela le violenze subite in manicomio, dove fu internata dopo la morte dei genitori avvenuta in un incidente stradale, prima della legge Basaglia.chamed

Un racconto dai contenuti forti, dove Chamed mette a nudo un’adolescenza terribile, dalla morte dei genitori ai maltrattamenti subiti dalla zia Patti, che la costringono quattordicenne anche a tentare il suicidio per raggiungere gli amati genitori. Chamed sopravvive al cocktail di farmaci che ingerisce e dopo tre giorni di coma si risveglia, ma da quel momento viene rinchiusa in manicomio ed inizia il suo calvario che ha poi voluto raccontare in questo toccante libro.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews su Cultura:

Al Palazzo dei Congressi l’XIesima edizione di “Più libri più liberi”, fiera nazionale dell’editoria VIDEO

Il gatto bohèmienne in mostra nella Capitale VIDEO

Le sculture Maya di Verri in mostra per celebrare la vita VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.