Una rassegna culturale per celebrare Anna Magnani a 40 anni dalla scomparsa VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 17 dicembre 2012 – ‘Io ricordo…Anna Magnani’, a quarant’anni dalla scomparsa dell’attrice simbolo del Neorealismo una ricca programmazione culturale coinvolgerà per tutto il 2013 l’Italia e l’estero. Incontri, retrospettive, mostre, convegni, progetti per le scuole e le Università, un nuovo documentario, la biografia completa e la II edizione del ‘Premio Anna Magnani’ faranno conoscere e ricordare una delle più grandi interpreti del ‘900, come ha spiegato Matteo Persica, presidente dell’Associazione Amici di Anna Magnani. L’attrice Elena Bonelli, inoltre, celebrerà la Magnani con uno spettacolo teatrale dal titolo ‘Elena, Nannarella e Gabriella’.    anna_magnani

Classe 1908, la Magnani frequentò la scuola di arte drammatica Eleonora Duse, divenuta in seguito Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, e si impose al pubblico nel 1941 con il film di Vittorio De Sica ‘Teresa Venerdì’ raggiungendo la fama mondiale nel 1945 con il film manifesto del Neorealismo ‘Roma città aperta’ di Roberto Rossellini. Lavorò con i più grandi registi dell’epoca, da Luchino Visconti a Federico Fellini, da Roberto Rossellini, con il quale ebbe una relazione, a Pier Paolo Pasolini. Nel 1956 vinse il Premio Oscar come miglior attrice protagonista per l’interpretazione di Serafina Delle Rose nel film ‘La rosa tatuata’ di Daniel Mann. Donna forte, dallo sguardo intenso e pungente, costruì la sua carriera basandosi solo sul suo talento. Morì a Roma nel 1973, a 65 anni, stroncata da un tumore al pancreas.

Il servizio di Antonella D’Angelo

Altre videonews su Cultura

Scuola di cinema Gian Maria Volonté, a gennaio 2013 il nuovo bando gratuito per 66 allievi VIDEO

All’Esquilino riapre al pubblico Villa Altieri, spazio di cultura e incontro VIDEO

Con “Silenzio amico” Beltotto analizza il bisogno di quiete nella società del web VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.