Asp Lazio, il 2011 registra un calo di ricoveri e day hospital ma servono manager VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 18 dicembre 2012 – Nel corso degli anni si è registrato un trend decrescente dei ricoveri per acuti e di riabilitazioni post-acuzie, registrando per gli acuti una contrazione del 19% per i ricoveri in ordinario, e del 34% per i Day-Hospital; per la riabilitazione si è registrata una riduzione del 10% per quelli in ordinario e del 35% per il Day Hospital. La maggior parte delle prestazioni sanitarie erogate risulta concentrata nelle Asl di Roma città e questo è dovuto principalmente alla presenza di grandi strutture aziendalizzate (Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e Irccs).

Sono questi alcuni dei dati emersi dalla sintesi del rapporto sull’ attività ospedaliera 2011 pubblicato dall’Asp della Regione, curato nel dettaglio da Aldo Rosano, dell’analisi attività di ricovero per acuti. Giuseppe Antonino Spata, commissario straordinario di Lazio sanità-Asp ritiene che in ambito sanitario vi sia la necessità di quella che lui chiama “appropriatezza”, per “evitare di curare i sani”. Il commissario si è inoltre espresso su uno dei tanti casi di tagli alla sanità laziale degli ultimi tempi, quello riguardante la Diagest, il primo centro di dialisi pubblica-privata del territorio, che versa ormai da mesi in una grave situazione economica.

La Asl di competenza tarda infatti a concedere i fondi all’ istituto, essenziali per pagare le quotidiane spese del centro e dunque i servizi che offre a pazienti costretto a sottoporsi a trattamenti di dialisi 3 volte la settimana per almeno 3 ore al giorno determinando così il rischio chiusura.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Salute:

Tagli sanita’, Bondi: fermi sul rigore dei conti e la diminuzione dei posti letto VIDEO

Chirurgia rigenerativa, Ciocchetti: Capitale centro di confronti internazionali VIDEO

Alemanno, Piano Bondi tenaglia che mette in ginocchio la sanità del Lazio VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.