Rifiuti, Alemanno al corteo di Valle Galeria: “Monti Ortaccio si può evitare” VIDEO

3

(Meridiananotizie) Roma, 5 gennaio 2013 – “C’è uno spazio reale per evitare Monti dell’Ortaccio. Sono sempre stato contrario dal 2008, la discarica deve essere individuata fuori dal comune di Roma. Sono qua a manifestare con voi contro la discarica a Monti dell’Ortaccio e Valle Galeria”. Cosi’ il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, intervenendo al corteo organizzato dai comitati dei cittadini di Valle Galeria contro la discarica a Monti dell’Ortaccio. “Il ministro Clini ha mandato una lettera a tutte le amministrazioni competenti per una riunione lunedì alle 12. – ha continuato Alemanno – In questa lettera c’era l’indicazione di una serie di cose che devono essere fatte sull’aumento della differenziata e si dice che la completa attuazione delle indicazioni consentirà di riconsiderare le disposizioni adottate dal prefetto Sottile sulla proroga di Malagrotta e sulla nuova discarica”. RIFIUTI, ALEMANNO E CITTADINI IN CORTEO A VALLE GALERIA - FOTO 11

“In tre mesi saranno realizzati il tritovagliatori che risolvono il problema del trattamento dei rifiuti: con la proroga di Malagrotta e con i tritovagliatori c’e’ la possibilita’ di uscire dall’emergenza immediata e avere il tempo di individuare una soluzione definitiva. Bisogna inoltre costruire il termovalorizzatore di Albano”. Lo ha detto il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, durante il corteo dei comitati dei cittadini di Valle Galeria contro la discarica a Monti dell’Ortaccio. “Se oggi si deve dire no a Monti dell’Ortaccio bisogna individuare delle alternative concrete in termini di smaltimento sia come discariche alternative sia come termovalorizzatori. – ha continuato Alemanno – Dentro la provincia di Roma ci sono siti per altre discariche, ci sono aree in cui si possono fare discariche che non hanno per dieci chilometri nessuna presenza abitata”. “Con la proroga di Malagrotta c’e’ il tempo per dare un’alternativa reale e definitiva a Monti dell’Ortaccio. E tutto questo doveva essere fatto gia’ da due anni ma la Provincia di Roma non si e’ assunta la propria responsabilita’. – ha concluso il primo cittadino – Come sindaco io posso assumermi la responsabilita’ solo per i siti che sono dentro il territorio del Comune”.

Il servizio di Domenico Lista

Share.