Assistenza domiciliare, da marzo il nuovo sistema con interventi a misura del cittadino romano VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 09 gennaio 2013 – Abbattimento del 25% delle liste d’attesa, piani di intervento su misura e possibilità per ogni cittadino di trasferire il servizio di assistenza da un Municipio ad un altro, senza cambiare i propri referenti. Il tutto senza costi aggiuntivi per l’amministrazione. Sono anziani e disabili i beneficiari della riforma dell’assistenza domiciliare che, a partire dal 1° Marzo, garantirà il servizio a 1.500 persone in più.

Una vera e propria rivoluzione, ha spiegato il vicesindaco di Roma Sveva Belviso, possibile grazie a una completa riorganizzazione del sistema di individuazione degli assistiti, che ora prevede lo stanziamento di budget individuali in relazione al “bisogno” come unico parametro di valutazione. Un rinnovamento che va verso un’efficacia sempre maggiore del sistema di assistenza domiciliare, che attualmente costa all’amministrazione capitolina circa 70 milioni di euro l’anno.

Il servizio di Giuliana Gugliotti

Altre videonews di Sanità:

Vertenza Idi, per Camusso (Cgil) contro cattiva gestione serve trasparenza VIDEO

“Conoscere la malattia di Anderson-Fabry per riconoscerla” gli esperti si confrontano VIDEO

Sanità, da Ministero disavanzo Lazio nel 2011 pari a meno 815 mln VIDEO

Share.