Da ACI 3000 corsi per educare stranieri alla guida sicura VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 15 febbraio 2013 – 3mila corsi di formazione per gli stranieri che guidano in Italia. Questa la ricetta dell’ACI, Automobile Club Italia, per contrastare il forte aumento degli incidenti stradali che spesso coinvolgono gli immigrati nel nostro Paese.

In Italia sono ormai 3 milioni i veicoli intestati a stranieri (+34% negli ultimi mesi) e 90 i sinistri al giorno con 141 feriti e 1,4 morti, per un costo sociale che supera i 4,2 miliardi di euro annui.

Rumeni (4.753), albanesi (3.504) e marocchini (3.142): risultano essere gli immigrati che registrano più incidenti.

Mille corsi all’anno per 3 anni nel centro ACI-SARA di Vallelunga, alle porte di Roma. l’iniziativa, che ha preso il via a settembre, in 6 mesi ha raggiunto già 1.500 iscritti.

Un corso di guida sicura che riduce di un terzo la probabilità di incidenti, come attesta l’esperienza austriaca dove l’incidentalità dei giovani si è ridotta del 33% con l’obbligo di un corso per l’educazione stradale entro 3 anni dal conseguimento della patente.

Istituire l’obbligo di un corso di guida sicura per gli stranieri che convertono la patente in Italia, prevedere un corso di sicura per tutti i neopatentati e riconoscere la guida sicura tra le attività finanziate con il 50% dei proventi delle multe che la legge assegna alla sicurezza stradale, in modo da consentire agli automobilisti di beneficiare in prima persona dei soldi versati con le sanzioni. Secondo il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, bisogna puntare su 3 mosse che generano vantaggi per tutti, senza costi per le casse pubbliche.

Il servizio di Sabrina Agasucci

Altre videonews di cronaca

Farmacie e supermercati come bancomat: arrestati due rapinatori seriali VIDEO

Rapporto Anci, per Alemanno cancellare l’Imu senza gravare sui comuni VIDEO

A piazza di Spagna si danza contro la violenza sulle donne VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.