La musica classica e le associazioni unite per il volontariato in “nobili armonie” VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 11 febbraio 2013 – Il volontariato, l’associazionismo, e l’arte uniti nell’evento: “Insieme, nobili armonie”, il concerto che vede protagonisti all’auditorium di Roma, i giovanissimi Anna Tifu e Alexander Romanovsky, rispettivamente violinista e pianista, scioglie tra le sue note l’altruismo all’eleganza della musica classica. L’idea nasce da Niccolò di Raimondo, assessore alle Politiche sociali del II Municipio e lo scopo è quello di ricavare un aiuto economico che andrà in beneficenza a cinque associazioni che operano sul territorio e che vivono grazie al costante impegno dei suoi volontari.

Tra esse ricordiamo la  Cooperativa sociale Azzurra, Amici di Villa Flaminia, Telefono d’Argento, Ali di scorta, Casaliò. A donare il loro appoggio altre associazioni per la prima volta unite, insieme appunto, in nome dell’assistenza ai bisognosi il Rotary distretto 2080 club Roma est, Inner Whell distretto 208 club Roma est, Rotaract distretto 2080 club Roma est, Lions club Roma Amicitia, Fidapa BPW Italy sezione di Roma, Soroptimist club Roma Tiber, Circolo New Age, Paasc, Convergenze.

La serata è dedicata a Luciana Pozzi di Raimondo madre di Niccolò, scomparsa ormai quattordici anni fa, tra le prime amministratrici donna di Roma, impegnata nelle politiche sociali e nel sostegno ai giovani. A ricordare il suo impegno e il messaggio annuale del Rotary rivolto verso la pace mondiale  Simona Pianese Longo Presidente Rotary Club Roma Est. Silvia Riccardi Presidente di Ali di Scorta, spiega l’attività della sua associazione, volta all’assistenza oncologica.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Cultura:

“Quando se scherza bisogna esse seri”, Roma celebra il decennale della scomparsa di Alberto Sordi VIDEO

Ciocchetti e Carlucci insieme per rilancio cultura nel paese VIDEO

L’Anec accoglie i giovani a teatro con biglietti ribassati e progetti nelle università VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.