Comune ed esercenti firmano accordo su dehors: più coperture e riscaldamento VIDEO

0

(Meridiananotizie) Roma, 06 febbraio 2013 – Firmato in Campidoglio il protocollo d’intesa per la regolamentazione degli arredi urbani del centro storico tra Roma Capitale, Confcommercio e Confesercenti. Il documento individua regole precise relative agli elementi di riscaldamento alimentati a gas, di copertura e quelli di perimetrazione con strutture autoportanti. Per quanto riguarda gli elementi di riscaldamento l’ordinanza autorizza i cosiddetti ‘termo ombrelli’ della tipologia ‘a piramide’ da collocare all’interno delle occupazioni di suolo pubblico concesse ai pubblici esercizi, che dovranno essere omologati e a norma di legge e non potranno superare il numero di 1 elemento ogni 4 tavolini. Per le coperture, invece, non sarà più autorizzato l’uso di tende autoportanti in Pvc, temporanea e non, ma potranno essere utilizzate tende o ombrelloni con divieto di apporvi qualsiasi elemento di copertura laterale. Infine, il protocollo autorizza gli elementi di perimetrazione con struttura autoportante, per un’altezza di 1,30 m secondo la tipologia della croce di Sant’Andrea sia nelle isole pedonali, sia sui marciapiedi anche non ricadenti sulle aree carrabili. Operazione, questa, fattibile senza produrre documenti o attendere autorizzazioni. Da oggi, poi, entra in vigore l’ordinanza sui dehors, dopo la proroga di sette giorni concessa ai commercianti. Gli esercizi che non rispetteranno l’ordinanza, oltre ad essere sanzionati, dovranno rimanere chiusi per cinque giorniprotocollo_dehors

“Un anno fa è partito un percorso che giunge oggi a conclusione – ha detto Il sindaco della Capitale Gianni Alemanno – e che è arrivato a definire regole precise su l’occupazione del suolo pubblico. Abbiamo concordato regole che devono valere per tutto centro storico, mentre fuori il ragionamento sarà più ampio e flessibile. Con questo protocollo, quindi, agiamo per la difesa dell’imprenditoria commerciale e per il decoro”. Non pienamente soddisfatti dell’accordo Liberio Pepi, presidente FIEPET Confesercenti, e Alessandro Riem, segretario FIPE Confcommercio. “Noi avevamo chiesto una copertura con pannelli fino a 160 cm ma la Sovrintendenza non ha accolto le nostro richieste, comunque credo che accettare questa di 130 cm anziché nulla sia in parte un risultato visto che da domani non si faranno più sconti a chi utilizza le coperture in pvc. E’ un modo anche per dare più omogeneità e decoro ai dehors ed evitare che ognuno utilizzi quello che vuole per perimetrale l’occupazione. Rimangono, poi, ancora aperte le questioni riguardanti la massima occupabilità e la TARI applicata sull’occupazione esterna, ha dichiarato Pepi. Il protocollo, infine, istituisce anche l’Ufficio di Scopo: “Uno strumento che svolgerà – come ha spiegato l’assessore al Commercio Davide Bordoni – funzioni di supporto per l’attività di controllo e accertamento dei provvedimenti sanzionatori e supporto ai fini del rilascio delle nuove occupazioni di suolo”.

Il servizio di Antonella D’Angelo

Altre videonews su Roma Capitale

Alemanno inaugura il restauro delle Mura Aureliane VIDEO

Il parco giochi Primo Sport 0246 ‘sbarca’ a Roma! VIDEO

A Roma “Albergatore Day 2013”. Federalberghi: turismo nella Capitale sale a + 4% VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.

Comments are closed.