Zero Waste Lazio deposita in cassazione la proposta di legge per lo smaltimento dei rifiuti VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 27 marzo 2013 – Riduzione della produzione dei rifiuti del 20 per cento entro il 2020 e del 50 per cento entro il 2050 rispetto alla produzione del 2000;rifiuti zero riconversione delle risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento alla riduzione, al riuso e al riciclo.

Sono questi i temi della proposta di legge di iniziativa popolare che Rifiuti Zero – Zero Waste  ha depositato stamattina in Corte di Cassazione. Il Comitato promotore nazionale per la proposta di legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero – Zero Waste è composto da circa centocinquanta tra reti e organizzazioni come Rete Zero Waste Italy, Associazione Comuni Virtuosi (che rappresenta quasi un centinaio di Comuni italiani), Attac Italia.

Il testo include il principio di «chi inquina paga» (che implica la responsabilità civile e penale  per il reato di danno ambientale) e norme per garantire e facilitare l’accesso dei cittadini all’informazione e alla partecipazione in materia di rifiuti. “Oggi chiudiamo un ciclo della storia, quella fase medievale del sotterramento in discarica per passare all’era moderna del riutilizzo e del riciclo” spiega Massimo Piras di Zero Waste Lazio.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videonews su Ambiente:

Nel Bioparco nascono le Isole Verdi, inaugurate da Ama per promuovere il riciclo rifiuti VIDEO

“Salviamo il Colosseo” dallo smog: Legambiente torna in piazza con una petizione internazionale VIDEO

Il parco giochi Primo Sport 0246 ‘sbarca’ a Roma! VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.