Il Grand Tour rivive nel progetto di Valerio Rocco Orlando presentato alla Gnam di Roma VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 05 marzo 2013 – « Non si può né raccontare né descrivere la magnificenza d’un chiaro di luna come quelli di cui abbiamo goduto col vagare qua e là nelle strade, nelle piazze, e poi in riva al mare. Si è veramente presi dal senso di immensità dello spazio! Così vale la pena di sognare! » Raccontava cosi il bel paese Goethe nel suo diario Viaggio in Italia. Una testimonianza di un grande della letteratura internazionale che, come tutti gli artisti dall’Ottocento in poi, effettuò quel viaggio culturale che passò alla storia come Grand Tour. Un modo per entrare in contatto diretto con la storia.

Ma in un epoca come questa in cui i viaggi sono alla portata di tutti che senso ha per gli artisti arrivare in Italia? Che senso ha oggi il Grand Tour? Da questa domanda prende spunto l’ambizioso progetto di Valerio Rocco Orlando, The Reverse Grand Tour. Un progetto realizzato nell’arco di un anno nel quale l’artista ha visitato le residenze delle più prestigiose accademie straniere di Roma, esperienza concepita per osservare dall’interno un sistema formativo e culturale unico nel suo genere e allo stesso tempo analizzare l’evoluzione del Grand Tour oggi in una mostra che unisce idealmente passato e presente.

Il servizio di Giulia Taccioli

Altre videonews di Eventi

Tiziano in mostra alle Scuderie del Quirinale, 40 opere che raccontano il patriarca veneto VIDEO

Il Motodays 2013 scalda i motori e conferma i cavalli di battaglia dello scorso anno VIDEO

Tolkien e Wagner: A confronto i “Signori” degli Anelli VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.