Idi, tre arresti per dissesto finanziario e 14 milioni sottratti. Padre Dacaminada in manette VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 04 aprile 2013 – Tre arresti effettuati dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma nella mattinata odierna e 14 perquisizioni domiciliari e locali, presso abitazioni private ed uno studio commerciale, tutte in provincia di Roma. I reati contestati ai tre arrestati vanno dall’appropriazione indebita aggravata alla bancarotta patrimoniale fraudolenta, dall’emissione ed utilizzo di fatture false all’occultamento delle scritture contabili. Le misure cautelari personali, disposte dal G.I.P. del Tribunale di Roma, sono state emesse nei confronti di Domenico Temperini, di Padre Franco Decaminada e di Antonio Nicolella (entrambi agli arresti domiciliari). idi-dissesto2

Le investigazioni, che rientrano nell’operazione denominata “Todo Modo”, hanno consentito di accertare condotte di spoliazione, per un totale di 14 milioni di euro circa, realizzate, con modalità differenti, dai tre soggetti destinatari dei provvedimenti cautelari. Nel particolare, Padre Franco Decaminada, arrestato nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di finanza sul dissesto finanziario dell’Idi, avrebbe accumulato circa 4 milioni di euro: di cui 2,1 prelevati direttamente in contanti dalle casse ed altri 1,8 giunti dalla Elea FP e dalla Elea Spa, che – anche per il tramite della Punto Immobiliare Srl – ne avrebbero schermato la reale destinazione con una serie di fatture false emesse da un’altra societa’, rappresentata dal responsabile pro tempore del settore commerciale dell’Idi. In generale, nell’ambito dell’inchiesta sono state ricostruite operazioni di prelevamento di denaro contante dalle casse dell’Idi, presso il cui ufficio economato confluivano quotidianamente gli incassi giornalieri dell’intero comparto Idi – Sanita’, a titolo di asseriti e non documentati “rimborsi spese” o, piu’ frequentemente, addirittura senza alcuna formale giustificazione: Padre Decaminada, si sarebbe appropriato di oltre 2,1 milioni di euro, mentre risultano attribuiti in contabilita’ a Temperini prelievi non giustificati per oltre 350mila euro.

Il servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Cronaca

Lavoratori Tpl in piazza: “Grazie al sindaco Alemanno se lavora e non se magna” VIDEO

Un tesoro nascosto al Portuense, arrestata banda di topi d’appartamento VIDEO

Nuove regole per i Bus Turistici, l’agenzia per la Mobilità lancia il progetto I-BUS VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.