Sigaretta elettronica, tabaccai in rivolta: devono essere regolamentate VIDEO

4

(Meridiananotizie) Roma, 23 aprile 2013 – E’ proprio vero che in un periodo di crisi tutto va in fumo: stipendi, pensioni, e ora anche il lavoro dei tabaccai. “A.A.A. Stato cercasi”, è fit con questo slogan che i Tabaccai di tutta Italia sono scesi in Piazza della Bocca della Verità, riuniti sotto la sigla del Fit, la Federazione sindacale che rappresenta i rivenditori di generi di monopolio, presieduta da Giovanni Risso.

I tabaccai si rivolgono direttamente allo stato affinché difenda la sopravvivenza delle loro rivendite, minacciate da vari fattori, primo fra tutti la massiccia diffusione delle sigarette elettroniche in assenza di regolamento. Queste ultime hanno dato vita ad un vero e proprio mercato alternativo, libero, nella commercializzazione e nel prelievo erariale. La categoria ne chiede la regolamentazione.

Oltre al problema delle sigarette elettroniche la Fit denuncia la ripresa dei traffici illeciti sui tabacchi: contrabbando e contraffazione alimentata dall’ aumento dei prezzi che causa a sua volta l’ovvia diminuzione degli acquisti. Il sindacato chiede l’accettazione della moneta elettronica per la vendita di tabacchi, valori bollati e postali, oltre a un maggior controllo da parte delle forze dell’ordine, essendo le attività obiettivo ricorrente della criminalità.

Il servizio di Luisa Deiola

Altre videones su Cronaca:

Sgomberati tre accampamenti abusivi tra viale Marconi e San Paolo. Allontanati 80 romeni VIDEO

La Provincia premia le App più Smart, la tecnologia a fianco dei cittadini VIDEO

Via libera ad Acanthus, un progetto termale unico nel mondo VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.