Storace, Alemanno, Bordoni e Rutelli ricordano Teodoro Buontempo: un esempio di politica onesta VIDEO

6

(Meridiananotizie) Roma, 24 aprile 2013 – Da Storace ad Alemanno, passando per Bordoni fino ad arrivare a Francesco Rutelli hanno voluto ricordare il politico e l’uomo Teodoro Buontempo nel giorno della sua scomparsa. Politico onesto e uomo dai valori morali inossidabili, un esempio per la politica di oggi

Storace:«Sapere che Teodoro Buontempo non c’è più è un dolore enorme per ogni uomo di destra e soprattutto per i militanti de La Destra». Così il leader del partito, Francesco Storace, commenta su Facebook la scomparsa di Teodoro Buontempo. «La splendida famiglia del nostro presidente e noi tutti – continua – perdiamo un esempio, un punto di riferimento per chi ancora crede nei valori, per chi è contaminato dalla forza della passione, dal valore dell’onestà, dalla fede e dall’onore». teodoro4

Aleamnno:”Per tutti quanti noi la scomparsa di Teodoro Buontempo è un colpo durissimo. Buontempo era il segretario del Fronte della gioventù quando cominciammo a fare politica io, Maurizio Gasparri e Gianfranco Fini, e anche se poi ha le scelte ci hanno diviso, visto che non è voluto confluire con Alleanza nazionale nel Popolo della libertà ma è andato con Storace a fare La Destra, non accettando fino in fondo il percorso di un centrodestra europeo e democratico, rimane comunque una persona che ha dato moltissimo alla nostra città, come consigliere comunale, come capo dell’opposizione durante l’amministrazione Rutelli, come presidente del Consiglio comunale di Roma”. Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, a margine di un’operazione di controllo della Polizia Locale di Roma Capitale in via Capoprati.  “Una persona – ha continuato Alemanno – che si è veramente impegnata tantissimo sul sociale, sulla trasparenza dell’azione amministrativa, sulla rappresentazione delle periferie. E proprio nelle periferie romane era e rimane un mito, anche per chi politicamente non la pensava come lui, perché ogniqualvolta c’era una battaglia difficile, una battaglia degli ultimi, dei disperati, lui era lì pronto a condurla fino in fondo”.

Rutelli: “La scomparsa di Teodoro Buontempo è una perdita per la nostra città, ed io mi inchino alla memoria di un combattente appassionato, un politico vero. Buontempo è stato un duro avversario, ma a viso aperto. In tempi di politicanti che pugnalano gli amici nascondendo la mano, alle battaglie di Buontempo, pur lontane dalle mie, rendo onore”.

Bordoni: “Sincero, schietto, leale, costantemente pronto ad insegnare, a noi giovani debuttanti, il senso di fare politica: con Teodoro Buontempo viene a mancare un amico, un padre, un punto di riferimento per la destra italiana che ha ridato dignità alle zone dimenticate di Roma. Prima di Teodoro, Ostia era considerata soltanto una periferia. Grazie a lui, che ha cresciuto un’intera squadra di politici locali, il Municipio del Litorale ha acquistato l’onorabilità che merita. Quando ho iniziato a militare nel partito di Forza Italia, lui, campione di preferenze a Montecitorio, mi ha insegnato a stare in mezzo alla gente, perché la politica può essere fatta solo così: nei mercati, nelle strade, nei luoghi dove la cittadinanza ti chiede di essere presente. Sono tante le battaglie che ci hanno visto camminare insieme: da quella per il Centro Paraplegici di Ostia fino all’Enalc Hotel, in nome dei servizi essenziali da garantire alla popolazione. Oggi, più che mai, la politica ha bisogno di rifondare il suo legame con il territorio. In questo, e non solo, Teodoro era un maestro. Alla sua famiglia giungano le più sentite condoglianze”. Lo afferma, in una nota, l’assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni.

Altre videonews di Politica

Una vita per la politica, addio a Teodoro Buontempo VIDEO

Marchini a Capodarco: “Puntare su eccellenze che funzionano” VIDEO

Sanità Lazio, Zingaretti al Mef per verificare il debito sanitario. Intesa con Clini per questione rifiuti VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.