Dopo la vittoria delle primarie, Marino chiama a raccolta tutti. E si dimette da senatore VIDEO

3

(Meridiananotizie) Roma, 8 aprile 2013 – Ignazio Marino, classe 1955 genovese, un mese fa spiegava iMARINO-VINCE2 motivi della sua candidatura su twitter: Mi candido per“cambiare la città che più amo al mondo, e la cambieremo attraverso impegno, costanza e dedizione.” Ed oggi, all’indomani della vittoria alle primarie sembra voler mantenere la promessa e annuncia le sue dimissioni come senatore della repubblica. Lo fa incontrando i giornalisti nella sede di Eataly, il punto enogastronomico della zona Ostiense “Questo è un posto simbolico spiega, un area non utilizzata e che ora è diventata centrale dell’economia della nostra città.

Marino è intenzionato ad aprire un tavolo di confronto programmatico tra tutti i candidati del centro sinistra per stilare delle idee per la corsa al Campidoglio. Ma soprattutto trasparenza è il motto del candidato. «Porteremo – annuncia – la trasparenza in Campidoglio, su ogni singolo euro di spesa». E, dulcis in fundo, arriva la promessa sulle quote rosa:«Se dovessi essere eletto sindaco vorrò che il 50% della giunta sia al femminile».

Il servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Politica

Print Friendly, PDF & Email
Share.