Alemanno all’Acer: per ostruzionismo sinistra bloccate 106 delibere urbanistiche VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 6 maggio 2013 – Diminuzione dell’aliquota Imu sull’invenduto e sugli affitti convenzionati, riqualificazione urbana, completamento delle acer 1 aopere incompiute, attuazione del Prg e housing sociale. Queste le richieste riproposte dai rappresentanti dell’associazione costruttori edili romani e dal suo presidente Eugenio Batelli  al sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Alemanno, dal canto suo, ha ricordato che “a causa dell’ostruzionismo del centrosinistra sono rimaste bloccate più di 6 delibere urbanistiche ma in compenso sono state stipulate 125 convenzioni contro le 100 della scorsa amministrazione nei 7 anni di governo”. All’incontro non poteva mancare l’ex vicepresidente del Consiglio regionale e assessore all’Urbanistica Luciano Ciocchetti. “In questi anni c’è stato un grande sforzo dal punto di vista dell’emergenza economica e sociale, l’amministrazione ha dovuto salvare il Comune dai debiti ereditati. – ha continuato Ciocchetti – Ora che questi obiettivi sono stati raggiunti, è tempo di pensare allo sviluppo e all’attuazione di nuovi modelli che portino lavoro, occupazione e riqualificazione urbana. Per farlo, oltre all’attuazione del prg approvato dalla giunta Veltroni, servono serie norme di semplificazione e riduzione della burocrazia, attuazione del Piano casa regionale, una riforma tecnica delle norme tecniche attuative del prg e un regolamento edilizio, che va rivisto completamente perché abbiamo ancora quello del 1934, ormai profondamente superato”.

Questa secondo Ciocchetti “la vera sfida che Roma Capitale, insieme agli imprenditori, all’Acer e alle altre organizzazioni di rappresentanza, deve intraprendere per il futuro”.

Il servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews su Cronaca:

Smantellata banda di giovani spacciatori della Magliana, avevano giro d’affari di 50mila euro al mese VIDEO

Roma saluta Rossella Falk, grande mattatrice dell’Eliseo VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.