Il Tar contro il Piano Nomadi, Alemanno: continuerà. E denuncia 64 famiglie con redditi da capogiro VIDEO

3

(Meridiananotizie) Roma, 30 maggio 2013 – Un luogo simbolico quello del campo Nomadi di via Candoni, prescelto dal sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno e dal suo vice Sveva Belviso per incontrare la stampa e fare il punto sui provvedimenti presi dal 2008 ad oggi nei confronti dei Rom capitolini. Una situazione che ad oggi, denuncia la Belviso, tiene l’amministrazione capitolina con le mani legate a causa di provvedimenti e ricorsi ritenuti ingiustificabili. “Marino è vittima di quella ideologia di sinistra per cui il nomade immigrato può fare qualsiasi cosa. Noi diciamo invece che la legge è uguale anche per i nomadi, e deve valere per tutti”. È quanto ha affermato il sindaco, Gianni Alemanno, al termine della conferenza stampa, organizzata insieme al vicesindaco, Sveva Belviso, all’interno del campo nomadi di via Luigi Candoni. “Ogni giorno – ha spiegato – riceviamo segnalazioni di borseggi e questue moleste nelle metropolitane, furti di metalli di scarso valore, ma che comportano l’interruzione di servizi pubblici, abbiamo problemi di accampamenti abusivi. piano-nomadi1

Non tutti i nomadi sono così, c’è anche chi cerca di integrarsi: non c’è una logica etnica, ma un problema rispetto a persone senza fissa dimora e senza mezzi di sostentamento”. Sempre riferendosi a Marino e al suo atteggiamento riguardo i nomadi, il sindaco ha aggiunto: “Basta ascoltarlo: quando si parla di quest’argomento lui comincia a presentare ottimi casi, ammesso che esistano realmente, di persone che hanno possibilità di integrazione. Racconta la storia di una ragazza che parla quattro lingue. Questo va benissimo, ma non è il punto, non è questo il problema dei nomadi. Quelli che sono sulla strada dell’integrazione noi li abbiamo sempre aiutati, il problema sono invece coloro che non stanno su questa strada, ma hanno un atteggiamento predatorio, e su questo Marino non risponde mai”. Alemanno ha infine ricordato gli effetti positivi del Piano Nomadi messo in atto durante la sua amministrazione: “E’ un piano che ha affrontato diverse difficoltà – ha ammesso – ma ha permesso di chiudere dieci campi tollerati e di sgomberare 1.076 accampamenti abusivi: risultati importanti mai visti prima – ha concluso – quando si nascondeva la polvere sotto il tappeto e ci si dimenticava dell’emergenza”.

Il servizio di Cristina Pantaleoni

Altre videonews di Roma Capitale

Comunali, Marino: “la citta’ vuole voltare pagina” VIDEO

Flop M5S, De Vito si ferma sotto il 15% dei voti VIDEO

Comunali, Alemanno: deluso dall’astensione, ma il ballottaggio è tutta un’altra storia VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.