Nigeriana beccata a fiumicino con 60 ovuli di eroina nello stomaco. Arrestata dalla polizia

1

(Meridiananotizie) Roma, 7 maggio 2013 – Arresta questa mattina una donna nigeriana, residente a La Spezia, sulla quale la Polizia stava indagando da tempo: aveva ingerito 60 ovuli contenenti complessivamente 1kg di eroina prima di imbarcarsi su un volo proveniente da Parigi e diretto nella Capitale. La donna arrivata nello scalo romano è stata accompagnata, su ordine della Procura di Civitavecchia,  dai poliziotti all’ospedale Grassi di Ostia, dove l’esame radiografico dell’addome, ha rivelato ciò che aveva ingerito prima del volo.fiumicino_mod

Gli ovuli, dopo l’evacuazione, sono stati sequestrati e analizzati. Gli esami di laboratorio hanno rilevato nell’eroina un elevato livello di principio attivo, che avrebbe permesso il confezionamento di migliaia di dosi, per il “rifornimento” del mercato romano e dell’intero litorale. L’arresto è stato effettuato dagli uomini del Commissariato di Fiumicino, diretti dal dott. Filiberto Mastrapasqua; L’accusa è di traffico internazionale di stupefacenti.

Servizio di Diana Romersi

Altre videonews di Cronaca

Riparte “TIM Young Il Messaggero School Cup”. Per Malagò “iniziativa fondamentale per avvicinare i giovani allo sport” VIDEO

Roma saluta Rossella Falk, grande mattatrice dell’Eliseo VIDEO

Emergenza casa, i movimenti di lotta si scontrano con Forze dell’Ordine VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.