VII edizione “Regoliamoci”, diecimila ragazzi in concorso contro le mafie VIDEO

2

(Meridiananotizie) Roma, 28 maggio 2013 – Uno spot dove non si vincono soldi ma libri, un format televisivo dove si approfondiscono gli aspetti negativi del mondo dello sport, un gilibera-2oco dell’oca sui diritti umani. Questi i temi dei lavori delle scuole vincitrici della VII edizione di Regoliamoci, incentrata sul tema ‘Dire, fare … Giocare!‘, basato sull’idea che per costruire un’alternativa alla mafia e all’illegalità si deve passare da cittadinanza e comunità. Il concorso per le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado è stato organizzato da Libera in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Un’edizione che ha visto partecipare diecimila studenti per oltre 500 scuole in tutta Italia. “Quella di oggi e una di quelle belle pratiche contro la mafia che si rivolgono a ragazzi e ragazze. La mafia è assenza di libertà e democrazia, il modo per sconfiggerla è la repressione ma anche l’impegno civile che deve partire dai più’ giovani”, ha dichiarato  il governatore del Lazio Nicola Zingaretti. Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera, ha sottolineato il fatto che ”ancora prima di educare giovani e adulti alla legalità c’è il bisogno di educarsi alla responsabilità”. A premiare i ragazzi anche il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza. Tra le scuole premiate il Secondo Circolo Didattico di San Giuseppe Vesuviano.

Il servizio di Mariacristina Massaro

Altre videonews di Cronaca

Addio a Little Tony il cuore matto della musica italiana VIDEO

Franco Fiorito condannato a 3 anni e 4 mesi. Per lui niente carcere ma il ritorno ad Anagni VIDEO

Alemanno visita Piazza Vittorio e ne promette la riqualificazione, ma i cittadini non gli credono VIDEO

Share.