Dalla Ue 11 mln per ristrutturare Porta Portese. Rocca: diamo nuovo volto al quartiere VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma 14 maggio 2013 – Roma Capitale da il via ad un super restyling del mercato rionale, che concretizza la necessità da anni dibattuta di riqualificazione di questa area strategica della città. Dopo molti anni di attesa é stato avviato il progetto di ristrutturazione di Porta Portese, fino ad ora rimasto incompiuto e quanto mai necessario, grazie ai  fondi ricevuti da Bruxelles per una concreta riqualificazione del quartiere. Roma Capitale si è aggiudicata il bando della Regione Lazio, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, che prevede la riqualificazione dell’edificio pubblico ex GIL, del mercato domenicale di Porta Portese e dell’intera area tra il Tevere e la ferrovia. federico rocca

 “Per anni si è parlato di riqualificare lo storico mercato di Porta Portese e tutta la zona limitrofa ma di concreto non c’è mai stato niente – afferma il delegato di Roma Capitale ai rapporti con l’Unione Europea, Federico Rocca – ora, grazie al finanziamento di circa 11 milioni, ottenuto a seguito della presentazione da parte di Roma Capitale di un progetto nell’ambito dell’obiettivo “Rigenerazione delle funzioni economiche, sociali e ambientali delle aree urbane” per il bando di finanziamento regionale dei Programmi locali di sviluppo urbano, finiscono le chiacchiere e iniziano i fatti”. L’impatto innovativo del progetto consiste nel coordinamento delle attività dei diversi dipartimenti tra cui Risorse per Roma, il Gabinetto del Sindaco Alemanno e l’Ufficio di Roma Capitale che gestisce direttamente i rapporti con l’UE.  Ognuno darà il proprio contributo per realizzare un processo di riqualificazione dell’intero quadrante, ridando così al quartiere un volto nuovo più vicino alle esigenze dei cittadini e più al passo con i tempi.

Il progetto, che si concretizzerà tra gennaio 2013 e ottobre 2014 con € 3.578.454,00 , mira da un lato alla riorganizzazione e razionalizzazione degli spazi durante i giorni del mercato, dall’altro vuole riqualificare un settore urbano degradato migliorando la fruibilità e la vivibilità per i residenti, prevedendo anche miglioramenti  per la  viabilità e  le soste. Verrà attuato infatti con   € 540.000,00 un intervento particolareggiato per il traffico urbano che faciliti la circolazione e garantisca la sicurezza stradale, soprattutto per quanto riguarda i livelli di inquinamento acustico e atmosferico. Le zone interessate saranno  Largo Bernardino da Feltre (Viale delle Mura Portuensi e via degli Orti di Trastevere), Via Portuense/Largo Toja. L’iniziativa include anche la restaurazione dell’edifico pubblico ex G.I.L, con il contributo di  € 3.137.221,00 , che prevede una ristrutturazione delle strutture sportive già esistenti e la creazione di altri spazi per convegni, attività culturali, espositive, di studio, nell’ottica di un processo di venditori-ambulanti-porta-portesesviluppo e promozione del territorio.

 Il valore aggiunto di questo progetto di riqualificazione consiste soprattutto nell’obiettivo di valorizzazione sia dei mestieri tradizionali che delle nuove professioni, investendo tra i €  230.000 e i € 730.000 per lo sviluppo delle microimprese e delle start up come nuove realtà imprenditoriali.  Si garantisce un sostegno agli artigiani e agli operatori commerciali di Porta Portese, offrendo attività di formazione professionale, stage ed esperienze di training on the job per giovani, donne e lavoratori over 45.  Questo progetto ambizioso mira ad incentivare così la produzione di beni e servizi delle piccole e  medie imprese, sostenendo la rinascita di uno dei mercati popolari più famosi al mondo affinché possa diventare moderno nelle strutture mantenendo la sua antica tradizione.

Il servizio di Domenico Lista

Print Friendly, PDF & Email
Share.