Secondo polo turistico di Roma, dal governo un decreto che ne fa volano di sviluppo economico VIDEO

1

(Meridiananotizie) Roma, 17 maggio 2013 – Riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale, migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione romadei servizi, assicurando garanzie e certezze giuridiche alle imprese che vi operano.  Tutto per assicurare uno sviluppo strategico del comparto turistico di Roma. E’ questo l’obiettivo del distretto turistico balneare approvato il 13 marzo 2013.

Per potenziare il turismo nella Capitale, secondo Domenico Ricciardi, presidente dell’Acquario di Roma, è importante mantenere una sinergia tra i diversi “attori” presenti nel distretto, interagire con il primo polo turistico di Roma e studiare una cornice normativa ad hoc.

Il distretto comprende l’intero territorio dei Comuni di Fiumicino, Pomezia e Valmontone, nonché l’intero territorio del X Municipio di Roma, parte del XI e del XII.

Il secondo polo turistico inserito nel piano strategico di sviluppo della Capitale, come sottolineano il sindaco di Roma, Gianni Alemanno e il senatore Mauro Cutrufo, costituisce un volano economico di vitale importanza anche dal punto di vista urbanistico ed ambientale.

Inaugurazione, prevista per il 2014, del Centro Congressi dell’Eur (Nuvola di Fuksas) e dell’Acquario di Roma, ampliamento dell’aeroporto di Fiumicino e raddoppio del porto turistico di Ostia. Queste sono solo alcune delle mete del secondo polo turistico di Roma.

Un progetto che, grazie al DPCM (decreto del presidente del Consiglio dei Ministri) approvato, da Roma si sposta a livello nazionale, diventando motore di sviluppo e di attrazione turistica, come concordano Roberto Rocca, direttore generale turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Pieluigi Borghini, Presidente Ente Eur.

Il servizio di Teresa Ciliberto

Altre videonews di Roma Capitale

Dal Senato arriva il disegno legge sulla riforma dei reati ai beni culturali VIDEO

Con la nuova Biblioteca Appia la cultura riacquista nuovi spazi VIDEO

Riscossione diretta, semplificazione e flessibilità: cosi Roma Capitale esonera Equitalia VIDEO

Print Friendly, PDF & Email
Share.